Sviluppo

La scheda

Per molti anni si è preteso di condurre i paesi del Sud del mondo sulla via dello "sviluppo" mediante il puro criterio economico, nella convinzione che una maggiore industrializzazione fosse di per sé condizione di benessere. Oggi è evidente come il concetto di sviluppo non possa prescindere da altri parametri: valorizzazione del genius loci, istruzione, miglioramento del sistema sanitario, garanzie politiche e giuridiche, rafforzamento istituzionale, riduzione della mortalità infantile, riconoscimento delle libertà individuali, raggiungimento degli obiettivi del millennio. L'industrializzazione sic et simpliciter può risultare addirittura dannosa o funzionale alla salvaguardia di interessi elitari se esportata in un contesto di diritti umani negati. Occorre pertanto invertire il paradigma sviluppo-crescita economica: quest'ultima non sia il fine, bensì uno dei mezzi indispensabili (assieme alla salvaguardia ambientale e all'equità sociale) per il progresso globale.

Leggi tutta la scheda »

Notizie

Ambiente: svendere le spiagge è la fine del turismo

29 Aprile 2005
Giulio Tremonti, il "nuovo" ministro dell'ambiente propone di fare cassa con la vendita delle spiagge italiane. La proposta ha fatto indignare le organizzazioni ambientaliste italiane. Il...

Internet: nasce Unimondo nel sud est Europa

27 Aprile 2005
E' stato presentato a Trento il portale OneWorld South East Europe, che nasce dall'esperienza di Unimondo, sito internet realizzato a Trento e divenuto in breve tra le principali fonti di informazi...

Onu e Scout firmano accordo sugli Obiettivi del Millennio

21 Aprile 2005
Domani, 22 aprile 2005 a Roma, presso la Sala Promoteca del Campidoglio, Eveline Herfkens, Coordinatrice mondiale della Campagna delle Nazioni Unite "No excuse 2015" per gli otto obiettiv...

Italia: successo di Terra Futura, oltre 48mila visitatori

11 Aprile 2005
Si è chiusa con successo la seconda edizione di Terra Futura, la mostra convegno internazionale dedicata alle buone pratiche di sostenibilità. A Firenze, presso la Fortezza da Basso, oltre 48.500 v...

Italia: è nata la Coalizione italiana contro la povertà

04 Marzo 2005
"L'Italia è l'ultimo Paese d'Europa nel sostegno ai Paesi poveri, allo stesso livello degli Stati Uniti; non ha agenzie né un apposito ministero per l'aiuto allo sviluppo, né tantomeno un diba...

Armi: il commercio equo chiede controlli, la Beretta in corsa per l'Iraq

12 Febbraio 2005
Oltre 100 botteghe del Commercio equo e solidale diffuse sul territorio nazionale hanno organizzato oggi, sabato 12 febbraio, una giornata di sensibilizzazione e di informazione sull'impatto degli...

Italia: regali e feste eco-eque e solidali

27 Dicembre 2004
Per chi non ha ancora acquistato i regali di Natale e per tutti coloro che li scambiano a Capodanno sono tuttora validi i "consigli per gli acquisti" di diverse associazioni. Si va dalla...

Italia: nasce l'associazione parlamentare per il commercio equo

18 Dicembre 2004
Mercoledì è nata a Roma la prima associazione interparlamentare per il commercio equo: 70 tra senatori e deputati di tutti gli schieramenti si sono uniti per promuovere azioni a carattere istituzio...

Diritti umani: una giornata di eventi e mobilitazioni

12 Dicembre 2004
Numerose le iniziative e gli eventi in occasione del 56mo anniversario della Dichiarazione dei diritti umani. La coalizione mondiale "Global Call to Action Against poverty" propone inizia...

Italia: forti preoccupazioni per i fondi alla cooperazione

23 Novembre 2004
"Con i tagli della legge finanziaria non riusciremo a destinare alla cooperazione lo 0,33% del Pil programmato e dare al Global Fund per la cura dell'Aids i 250 milioni promessi". Lo dice...

Istituzioni e Campagne

Internazionali e nazionali

Campagne

Video

Obiettivi di Sviluppo del Millennio