A 12 anni chiede al Papa di fare una Pasqua Vegana. Francesco le risponde

Stampa

Genesis Butler e Papa Francesco - Foto: Lastampa.it

Combattere il cambiamento climatico cambiando dieta: con questo obiettivo, qualche settimana fa, la giovanissima attivista Genesis Butler ha proposto a Papa Francesco di sponsorizzare una Pasqua vegana. E, nel primo giorno di Quaresima, la 12enne che ha fatto della causa ambientalista una ragione di vita ha ricevuto una risposta. 

Butler aveva scritto al Papa per presentargli la campagna promossa dall’associazione Million Dollar Vegan, che sensibilizza i leader di tutto il mondo sul tema ecologista legato all’alimentazione. La campagna ha proposto di mettere a disposizione un milione di dollari in favore di un ente benefico o caritatevole scelto da lui.

La lettera di Bergoglio, firmata dall’assessore degli Affari Generali della Segreteria di Stato, Paolo Borgia, non precisa se il Pontefice aderirà all’iniziativa: “Sua Santità Papa Francesco ha ricevuto la sua missiva e mi ha chiesto di ringraziarla. Apprezza le preoccupazioni sulla cura per il Pianeta, la nostra casa comune, che l’hanno spinta a scrivergli. Il Santo Padre la ricorderà nelle sue preghiere e le manda la sua benedizione”, si legge.

La 12enne ha registrato un nuovo videomessaggio, chiedendo al Papa di poter avere l’opportunità di condividere con lui un pasto vegano, in qualunque momento della Quaresima: “Sarà un onore enorme per me e per tutti i membri della comunità”. 

Per rilanciare la richiesta della ragazza al Pontefice, Million Dollar Vegan ha aperto una petizione con change.org, raccogliendo quasi 85mila firme. Secondo uno studio dell’Università di Oxford, le emissioni di gas serra potrebbero essere ridotte dal 30 al 50% semplicemente adottando una dieta vegana.

Decine di migliaia di persone di ogni fede sono state incoraggiate dall’associazione a unirsi ai cristiani ortodossi nel provare una dieta a base di verdure per la Quaresima. “Siamo veramente grati che Papa Francesco abbia avuto il tempo di rispondere a Genesis”, afferma Matthew Glover, ceo di Million Dollar Vegan, che ha anche co-fondato la campagna Veganuary. Gli attivisti, però, ora chiedono azioni più concrete per contrastare il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità, l’estinzione delle specie, la sofferenza degli animali e la fame nel mondo: “tutte questioni legate all’agricoltura animale”.

Da Lastampa.it

Ultime su questo tema

Api: continua lo sterminio. E intanto si diffonde il nuovo pesticida Bayer (Monsanto)

21 Maggio 2019
Il Sivanto è stato registrato per l’uso commerciale nel 2014 ed è disponibile in 30 paesi del mondo, tra cui l’Italia, mentre altre 65 nazioni si preparano ad autorizzarlo. Sul sito di Bayer si leg...

Hong Kong: che fine ha fatto il “Movimento degli ombrelli”?

21 Maggio 2019
Nelle scorse settimane nove leader democratici, responsabili del "Movimento degli ombrelli", sono stati giudicati colpevoli di “cospirazione”. (Alessandro Graziadei)

Sandokan e i migranti della Malesia

18 Maggio 2019
L'immigrazione pone sfide che tanti Paesi si trovano a dover affrontare; in Europa siamo molto concentrati a guardare il nostro ombelico, ma cosa succede altrove? (Novella Benedetti)

Le nostre “eco-colpe” non sono compensabili!

16 Maggio 2019
Termini come “eco-friendly” o “green” incoraggiano l’idea che esistano oggetti e comportamenti “buoni” per l’ambiente. Ma non è sempre così… (Alessandro Graziadei)

Amazzonia: scontro di paradigmi

15 Maggio 2019
Quando arrivai nell’Amazzonia boliviana, dopo 25 anni in Bolivia sulle Ande, scoprii che la mia ignoranza rispetto all’Amazzonia era immensa! (Fabio Garbari)

Video

Obiettivi di Sviluppo del Millennio