Diritti delle minoranze

La scheda

Razza, cultura, lingua, religione o ancora età, sesso o disabilità fisiche: la non uniformità alla maggioranza può nascere da ragioni differenti. In qualsiasi forma si manifesti rappresenta però uno dei diritti fondamentali, individuali e di gruppo, oggi più minacciati dalla società globalizzata contemporanea in cui la non omologazione si traduce sovente in marginalizzazione o razzismo a tutti gli effetti. Le minoranze rappresentano circa il 20% della popolazione globale e sono presenti virtualmente in ogni paese del mondo. Il riconoscimento dei loro diritti, fra i più tardivi ad affiorare con chiarezza nel contesto internazionale, si pongono oggi fra i temi più delicati e critici per la stabilità di numerosi paesi e per il mantenimento della pace e dello sviluppo a livello mondiale.

Leggi tutta la scheda »
Rechte_der_Minderheiten.pdf 170,45 kB

Notizie sulle campagne

Il rapporto del comitato europeo per la prevenzione della tortura

17 Luglio 2003
Celle sotterranee, detenuti che camminano a testa bassa lungo le pareti del penitenziario, "schiaffi pedagogici" per i minori, commissariati come luoghi di maltrattamento. A proposito di...

Palestina: contro la costruzione del muro

18 Giugno 2003
Il cartello di organizzazioni europeo Action for Peace presenta la campagna europea contro la costruzione del muro di separazione in Palestina. Iniziato nel giugno del 2000, il "recinto di sic...

Debito: ai Governi del G8

21 Maggio 2003
La Campagna "Sbebitarsi - cancelliamo il debito" ha inviato al Ministro degli Esteri e del Tesoro una lettera che riassume la posizione della campagna internazionale e avanza le richiest...

Istituzioni e Campagne

Internazionali e nazionali

Internazionali

Nazionali

  • Survival International Italia: Organizzazione mondiale di sostegno ai popoli tribali; difende il loro diritto a decidere del proprio futuro e li aiuta a proteggere le loro vite, le loro terre e i loro diritti umani.
  • URIHI - Ufficio Ricerca Indigeni Habitat Interdipendenza: URIHI significa "terra" nella lingua degli Yanomami, una delle ultime etnie indigene dell'Amazzonia brasiliana. L'associazione nasce come progetto di scambio di informazione e comunicazione tra il Sud e il Nord del mondo.
  • Eco Himal: Eco-Himal (Associazione per la Difesa delle Aree Montane e delle Popolazioni) opera nelle aree himalayane abitate da popolazioni di origine e cultura tibetana, intervenendo su richiesta delle comunità locali.
  • Associazione per i popoli minacciati (APM): Dà voce alle vittime delle violazioni dei diritti umani ed è impegnata per la tutela dei diritti delle minoranze etniche, linguistiche e religiose minacciate e perseguitate, dei popoli senza Stato e delle comunità dei popoli indigeni. Con stato consultivo presso le Nazioni Unite, consente ai rappresentanti di queste minoranze l'accesso agli organi dell'ONU. Lavora al livello internazionale: Germania, Italia (Sud Tirolo), Francia, Svizzera, Austria, Lussemburgo e Bosnia – Erzegovina.

Campagne


Centri

  • Minority Rights Group International (MRG): Organizzazione non governativa con sede a Londra, fondata nel 1965 con l’obiettivo di promuovere I diritti umani e la consapevolezza delle tematiche delle minoranze. Mrg organizza campagne per la promozione dei diritti delle minoranze e delle popolazioni indigene nel mondo, sostenendo casi legali, ricerche e studi, pubblicazioni e formazione per minoranze e organizzazioni indigene. E’ accreditata presso le Nazioni Unite e la Commissione Africana sui diritti umani e dei popoli.
  • International Movement Against All Forms of Discrimination and Racism – IMADR: Organizzazione umanitaria no profit e non governativa che si dedica alla lotta contro la discriminazione e il razzismo, promovendo solidarietà internazionale fra minoranze discriminate e sostenendo il sistema dei diritti umani.
  • Accademia Europea Bolzano (EURAC): L'Area di Ricerca dell'EURAC "Minoranze e Autonomie" si suddivide in due Istituti di Ricerca, l'Istituto sui Diritti delle Minoranze e l'Istituto per lo Studio del Federalismo e del Regionalismo, che sebbene divisi, restano tuttavia uniti dall'interesse per i temi sulla diversità europea e da una stretta e proficua collaborazione.
  • Institute for Minority Rights: È una sezione di ricerca dell’Eurac (European Academy) di Bolzano . La situazione del Sud Tirolo è comparata con quella delle minoranze di altri paesi europei.
  • MIRIS Minority Rights Information System: Database on line dell’Accademia europea di Bolzano, il database MIRIS raccoglie i più rilevanti testi legali legati ai diritti delle minoranze in modo da offrire uno sguardo imparziale sulle questioni più rilevanti, dati statistici e storici, trattati internazionali delle Nazioni Unite, della Comunità europea e dell’Osce.
  • Center of Documentation and Information on Minorities in Europe – Southeast Europe (Cedime-Se): Fondato nel 1998 per documentare le minoranze etniche del Sudest europeo, nel 2000 è stato fra i co-fondatori del progetto Comir.
  • Consortium of Minority Resources COMIR: Un progetto on line, nato da associazione tra organizzazioni governative e non, finalizzato alla promozione di un flusso libero di informazioni e di dialogo nel campo delle relazioni etniche delle politiche multiculturali e dei diritti delle minoranze a supporto della tutela di questi ultimi. COMIR si prefigge di offrire una prospettiva di osservazione chiara sull’informazione e sulle attività per l’Europa al fine di sostenere la democrazia in società multietniche.
  • European Centre for Minority Issues (ECMI): Istituto europeo di ricerca interdisciplinare nato nel 1996 dalla collaborazione tra i governi di Danimarca, Germania e Schleswig-Holstein. Fornisce analisi e ricerche, informazioni e documentazione e servizi di consulenza sulle relazioni fra minoranze e maggioranze in Europa. Collabora con I governi europei e le organizzazioni intergovernative regionali così come con centri accademici, media e gruppi minoritari.
  • Minorities at Risk project – University of Maryland: Progetto di ricerca nato presso l’Università del Maryland per monitorare e analizzare lo stato e i conflitti delle comunità politicamente attive in tutti i paesi con una popolazione di almeno 500.000 persone. Il progetto ha la finalità di fornire informazioni in un formato standard che agevoli ricerche comparative e contribuisca alla comprensione dei conflitti che coinvolgono I gruppi più rilevanti. Offre un database sulle minoranze a rischio aggiornato al 2003 e ricerche sullo stato dei conflitti.
  • European Roma Rights Center: Organismo internazionale impegnato nella tutela delle comunità Rom attraverso politiche di sviluppo e ricerca e azioni specifiche contro il razzismo.
  • Sito delle Nazioni senza Stato, popoli nativi, minoranze nazionali, linguistiche e culturali, gruppi etnici, aree con forte identità e autonomia, tendenze indipendentiste e separatiste in Europa.
  • International Work Group for Indigenous Affairs (IWGIA): Organizzazione internazionale indipendente che supporta le popolazioni indigene nel riconoscimento e nella tutela dei loro diritti. Ricca selezione di siti con accesso per continente o regione.
  • Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali: Presidenza del Consiglio dei ministri - Ministero per le pari opportunità. In attuazione della direttiva comunitaria n. 2000/43 CE il Governo italiano, con il decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 215, ha costituito, nell’ambito del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’“Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica”.

Video

Riots in Burma and Tibet