Futurshow 3004 adotta gli obiettivi

Stampa

da millenniumcampaign.it

Quest'anno Futurshow 3004, grazie alla collaborazione con il WWF, partner storico dell'iniziativa, ospiterà la Campagna "No Excuse 2015" per gli 8 Obiettivi di Sviluppo del Millennio, che le Nazioni Unite hanno lanciato per costruire un mondo più sicuro, più prospero ed equo per tutti entro il 2015. In uno spazio suggestivo, passando attraverso un percorso articolato in otto tappe, il visitatore potrà conoscere ed informarsi su ciascuno degli Otto Obiettivi, incontrandosi con le molte associazioni e Ong, da anni impegnate su questi temi, che animeranno le varie tappe, informando il pubblico sui temi della loro attività. Lungo il percorso sarà anche possibile sottoscrivere on-line la petizione della Campagna, per unire la propria voce a quella di milioni di persone che nel mondo chiedono giustizia.

Ad inaugurare la manifestazione, sarà presente Eveline Erfkens, Coordinatrice Esecutiva della Campagna Onu, che interverrà anche durante il Convegno "No excuse 2015: vincere la povertà è possibile. Governo, Parlamento e Società Civile a confronto sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio", in programma per venerdi 19 novembre alle ore 14.30.

Gli otto obiettivi di sviluppo del Millennio sono stati sottoscritti da 189 capi di Stato nel corso del Millennium Summit tenutosi a New York nel settembre del 2000. Lo scopo principale di questo patto globale, al quale hanno aderito sia i paesi ricchi, sia quelli più poveri, è quello di realizzare un modello di sviluppo che ponga le persone al centro delle politiche locali, nazionali e globali.

Con il coinvolgimento di Futurshow 3004 si vuole informare e sensibilizzare l'opinione pubblica, in particolare i più giovani, rispetto agli otto obiettivi individuati per raggiungere la salvezza del Pianeta entro il 2015:

1. sradicare l'estrema povertà e la malnutrizione
2. assicurare l'istruzione primaria a tutti i bambini e le bambine
3. promuovere l'equità di genere e combattere le discriminazioni
4. ridurre di due terzi la mortalità infantile
5. ridurre di tre quarti la mortalità materna
6. fermare e invertire la diffusione di HIV/AIDS, malaria ed altre malattie
7. assicurare la sostenibilità ambientale
8. sviluppare un'alleanza globale a favore dello sviluppo

Con la collaborazione di più di 60 associazioni che sostengono la Campagna, durante i cinque giorni di Futurshow, saranno inoltre organizzati una serie di laboratori specifici di approfondimento, utili per avvicinare il grande pubblico alle tematiche proposte dalla Campagna.

Un altro partner importante è Vita non profit magazine, che racconterà i 4 giorni di Futurshow con "i reporter dal futuro", un gruppo di studenti che, dopo aver appreso nella redazione di Vita come funziona il settimanale, il sito e la trasmissione televisiva on line "Vitamina", si cimenteranno da Futurshow per realizzare servizi sulla Campagna No excuse. Oltre al video e agli aggiornamenti in tempo reale sul sito, i loro articoli verranno pubblicati su Ecomondo di dicembre, l'inserto mensile di Vita realizzato in collaborazione con il WWF che sarà dedicato alla cooperazione allo sviluppo.

Tutto ciò sarà accompagnato e sostenuto dalla proiezione dello spot televisivo da 1' della Campagna e da altri video che raccolgono messaggi di autorevoli personaggi del mondo della cultura, della politica, dello spettacolo che hanno già appoggiato pubblicamente l'iniziativa delle Nazioni Unite.

Fonte: Campagna No Excuse 2015

Ultime su questo tema

Bambini: “chi non produce è inutile”

25 Giugno 2019
È necessario contrastare l’idea che chi non produce è inutile per la società. A cominciare dai bambini costretti ad essere “economicamente attivi”. (Alessandro Graziadei)

Il nazionalismo che viene dall’est e i sovranismi post comunisti

24 Giugno 2019
Il politologo polacco Radosław Zenderowsk sul nazionalismo nell’Europa centrorientale, ripreso da Andrea Pipino, giornalista di Internazionale, proprio mentre il cosiddetto sovranismo e le tendenze...

La donna che combatte i matrimoni precoci

21 Giugno 2019
Povertà, matrimoni precoci e abbandono scolastico sono tre componenti dello stesso circolo vizioso. È contro un tale flagello che si batte da oltre 15 anni Theresa Kachindamoto, una donna...

L’Africa sempre più dimenticata

21 Giugno 2019
Gli ultimi dati sull’informazione che danno i telegiornali italiani sul Sud del mondo sono sconfortanti. Ma gli utenti possono fare qualcosa. (Piergiorgio Cattani)

Pyongyang senza cibo e Seul senza lavoro...

19 Giugno 2019
Mentre la Corea del Nord è in piena crisi alimentare i giovani sudcoreani affrontano una disoccupazione senza precedenti. Eppure... (Alessandro Graziadei)

Video

Obiettivi di Sviluppo del Millennio