“Lend your leg”: un appello dalla Campagna italiana contro le mine

Stampa

Le mine antiuomo, uno strumento di morte - Foto: radioeuropaunita.wordpress.com

Vi scrivo per chiedere il convinto sostegno di tutti voi e delle vostre associazioni alla importante campagna “Lend your leg“ lanciata a livello mondiale il 1 marzo 2012 in occasione dell’anniversario del Trattato di Ottawa per la messa al bando delle mine, Convenzione che è stata raggiunta grazie al con il forte sostegno di tutte le organizzazioni umanitarie e di cooperazione spesso testimoni della crudeltà che gli ordigni inesplosi manifestano su donne, anziani e bambini. Civili inerti impegnati nello svolgimento della loro vita quotidiana.

L’iniziativa è nata lo scorso anno in Colombia su proposta della Fondazione Arcangeles, ed ha raggiunto ottimi risultati tra cui una legge che migliora la protezione delle vittime dei conflitti tra cui le vittime di mine antipersona e degli ordigni inesplosi. Sulla base di queste premesse ICBL e l’Agenzia delle Nazioni Unite per la Mine Action (UNMAS) hanno deciso di avviare questa Campagna a livello mondiale, coinvolgendo oltre 138 paesi dal 1 marzo al 4 aprile -Giornata Internazionale per la sensibilizzazione sul problema delle mine e sostegno alla Mine Action - per richiamare l’attenzione su questo tema e chiedere agli Stati che ancora non hanno aderito al Trattato di Ottawa di farlo nel più breve tempo possibile e per richiamare l'attenzione sui diritti delle persone con disabilità.

Per aderire basterà inserire dei link o anche il filmato di lancio della Campagna sui vostri siti ed invitare tramite la propria newsletter, attraverso il profilo facebook o twitter i propri sostenitori o testimonial a partecipare “prestando la propria gamba” a questa iniziativa andando sul sito www.lendyourleg.org e partecipando cliccando sul tasto lend your leg here in 4 semplici passi. Lo spot del lancio dell’iniziativa del 1 marzo è visibile sul nostro sito www.campagnamine.org e su http://www.lendyouleg.org. Inoltre la campagna filmata si basa su un gesto molto semplice, arrotolare una gamba del pantalone per testimoniare la propria solidarietà con le vittime da ordigni inesplosi in tutte le parti del mondo, facendosi filmare e pubblicando sullo spazio youtube.

Molti volti noti in tutto il mondo hanno già aderito facendosi filmare o fotografare nel gesto di arrotolare il proprio pantalone per sostenere la sensibilizzazione ed esprimere la propria attenzione a questa causa. Tra le personalità che hanno già aderito Ban ki Moon (Segretario Generale delle Nazioni Unite), Helen Clark (37° Primo Ministro della Nuova Zelanda) Carlos Valderrama (calciatore colombiano) Ben Foster (attore americano) e Josè Luis Rodriguez (cantante e attore venezuelano).

Vi chiediamo di aderire in tutte le forme possibili e certamente saremmo lieti che tutti stesso diventasse direttamente testimonial per la vostra organizzazione in un filmato da scaricare su youtube. Certi che questa iniziativa ci veda ancora una volta insieme per dare grande risalto a questa battaglia da sempre comune vi saluto caramente

Roma, 09 marzo 2012

Giuseppe Schiavello Direttore nazionale della Campagna italiana contro le mine

Ultime su questo tema

Basta guerra e distruzione in Yemen

26 Novembre 2018
Basta guerra e distruzione in Yemen: chiediamo stop delle forniture militari e sostegno umanitario alla popolazione civile per giungere alla pace. La presa di posizione e le richieste delle or...

La pace minata dagli “IED”

04 Aprile 2017
Mine e soprattutto ordigni bellici improvvisati continuano a uccidere e ferire migliaia di persone ogni anno. (Alessandro Graziadei)

I profughi siriani sono rock

13 Ottobre 2015
Perché delle migrazioni non esiste una storia unica. (Anna Molinari)

Fermiamo gli investimenti esplosivi

06 Marzo 2015
Il 1 marzo, nella giornata in cui si celebrava il XV anniversario dell’entrata in vigore della Convenzione Internazionale sulla Messa al Bando delle mine antipersona la Campagna Italiana ha lanciat...

Chiusa a Maputo la terza conferenza di revisione della Convenzione contro le mine

01 Luglio 2014
Gli Stati Uniti annunciano i passi fatti verso l’adesione alla Convenzione di Ottawa ma continuano a riservarsi il diritto di usare le mine a loro disposizione. Il commento della campagna ital...