Turchia: a giudizio gli avvocati di Ocalan

Stampa

Dal 6 marzo Aysel Tugluk, Mahmut Sakar e Irfan Dundar, avvocati di Ocalan, sono a giudizio di fronte alla 6a camera della Corte per la Sicurezza dello Stato di Istanbul. Rischiano fino a sette anni di prigione. L'avvocato Tugluk ha già ricevuto una condanna a tre anni e mezzo per aver definito il suo cliente "signor" Ocalan, nel corso di un dibattimento. Il giudizio non è ancora esecutivo. La condanna ad otto anni è dovuta al fatto che, secondo l'accusa, attraverso gli scritti di Abdullah Ocalan si sarebbe contribuito alla diffusione di materiale terroristico. Nel frattempo la Corte di Strasburgo ha deciso che l'udienza principale del caso Ocalan si terrà nell'ottobre di quest'anno. Con la morte di un giovane ventisettenne sale intanto a 47 il numero delle vittime dello sciopero della fame in Turchia. La protesta è contro il nuovo sistema delle carceri d'isolamento, ma la risposta del governo è che lo standard del nuovo sistema è allineato con gli standard europei e rifiuta ogni dialogo con i protestanti, accusandoli invece di appartenere ad "organizzazioni terroriste". Il Parlamento Europeo ha approvato il 28 febbraio scorso una risoluzione comune presentata dai gruppi PPE/DE, PSE, ELDR, Verdi/ALE, GUE/NGL e UEN sui diritti democratici in Turchia, con particolare riferimento alla situazione dell'HADEP (People's Democracy Party). In essa si invita la Grande Assemblea nazionale turca a modificare la legge sui partiti politici al fine di eliminare ogni discriminazione. Intanto, dopo le aggressioni della partita Roma-Galatasaray, la Turchia accusa la polizia italiana di essere "fascista e antidemocratica", Amnesty International è pronta a intervenire e Canterini, il capo delle unità mobili già in azione nel G8 di Genova, si difende, "siamo stati aggrediti".
Pubblicato il: 14.03.2002
" Fonte: » 31 febbraio, Bollettino del mondo Kurdo, Europarlamento;
" Approfondimento: » Mani Tese , Human Rights Association of Turkey;

Ultime notizie

Superati i 9 mesi dall’inizio dell’invasione russa. Il punto

02 Dicembre 2022
Di fatto, la guerra in Ucraina somiglia sempre più ad una “nota di fondo”, a cui il Mondo sembra abituarsi. (Raffaele Crocco)

Anche la Germania indaga sulle stazioni di polizia illegali di Pechino

01 Dicembre 2022
La ong Safeguard le ha individuate in 30 Paesi europei; quattro solo in Italia. Stabilite all’interno di ambasciate e consolati. Inchieste già avviate da Paesi Bassi, Spagna e Irlanda. (AsiaNews...

Energia: l'alternativa c’è? - #Diventaregreen

01 Dicembre 2022
“Guardiamo all'energia del futuro, non a quella del passato”. Un’intervista ad Arturo Lorenzoni. (Alessandro Graziadei)

Iran: il colpo in canna è italiano. Parlamentari e associazioni chiedono spiegazioni

30 Novembre 2022
Tornano le cartucce della italo francese Cheddite sulla scena di altre repressioni. Questa volta nella Repubblica islamica. (Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo)

Giochi olimpici e paralimpici invernali 2026: ancora cemento

30 Novembre 2022
Il mantra “Olimpiadi uguale fondi, quindi sviluppo” appare essere il classico specchietto per le allodole. (Lucia Michelini)