Eventi | Marzo 2020:

10 Nov

TOCCARE LA BELLEZZA

10 Nov - 8 Mar

TOCCARE LA BELLEZZA. Maria Montessori Bruno Munari. La Mole ANCONA. Dal 10 novembre 2019 all’8 marzo 2020 si tiene presso la settecentesca Mole Vanvitelliana di Ancona, la mostra TOCCARE LA BELLEZZA Maria Montessori Bruno Munari. L’esposizione è promossa e organizzata dal Museo Tattile Statale Omero e dal Comune di Ancona, in collaborazione con la Fondazione Chiaravalle Montessori e l'Associazione Bruno Munari. È possibile percepire, riconoscere ed apprezzare la bellezza anche tramite il tatto? E se si volesse promuovere questa consapevolezza estetica presso chiunque voglia sperimentare tale possibilità, quali strategie si potrebbero porre in essere? Esploriamo tutta la ricchezza di questi interrogativi con l'aiuto di due tra i più illustri personaggi della cultura italiana moderna, riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo e per la prima volta insieme. Entrambi, pur muovendosi in ambiti assai diversi, si sono posti queste stesse domande, occupandosi degli argomenti in questione, che in questa mostra diventano oggetto di uno specifico approfondimento.

L’esposizione offre dunque l’opportunità per un’ampia e complessa riflessione incontrando il pensiero e i materiali di Maria Montessori e le idee e i lavori originali di Bruno Munari. L’allestimento, a cura di Fabio Fornasari, ha come filo conduttore il tatto, al quale sono ispirati i nuclei tematici che scandiscono il percorso: le forme, i materiali, la pelle delle cose, manipolare e costruire, alfabeti e narrazioni tattili. L'obiettivo dell'iniziativa è promuovere per tutti, nessuno escluso, una significativa esperienza della tattilità dal punto di vista artistico ed estetico. Del poliedrico artista e designer Bruno Munari saranno esposte oltre 100 opere (tra cui un nucleo importante prestato da Roberto Arioli), e lavori editoriali, che testimoniano come tutto il suo lungo percorso creativo, a partire dagli anni Quaranta del secolo scorso, sia stato sempre caratterizzato da una forte attenzione ai temi della multisensorialità - della tattilità in particolare - e dall'impiego a livello artistico di una grande quantità e varietà di materiali naturali e industriali anche a fini pedagogici. Di Maria Montessori verranno presentati sia il modello educativo, sia i numerosi materiali, con particolare riferimento a quelli inerenti l’educazione sensoriale e della mano, quest’ultima considerata da lei stessa come “l’organo dell'intelligenza”. Museo Tattile Statale Omero tel. 071.2811935 www.museoomero.it email [email protected]

La mostra è anche un’occasione per celebrare, nel 2020, la ricorrenza dei 150 anni dalla nascita di Maria Montessori.

Il percorso della mostra è arricchito da approfondimenti, ambienti e stanze interattive. Gli approfondimenti intendono far conoscere sia i principi culturali ed esperienziali ai quali i due protagonisti hanno fatto riferimento all'inizio e durante il loro percorso professionale, sia alcune applicazioni, sviluppi, riscontri e influenze, che il loro operato ha determinato e sta determinando attualmente. Tra gli ambienti allestiti in mostra, si troverà la ricostruzione di un’aula montessoriana, oltre ad ambienti interattivi, come “Il bosco tattile” ideato da Munari, dove il fruitore sarà protagonista di coinvolgenti e inusuali esperienze tattili e multisensoriali. Durante il periodo della mostra, con la partecipazione di esperti, saranno organizzati laboratori didattici per le scuole e le famiglie secondo il metodo Bruno Munari e il modello montessoriano nonché workshop e giornate di formazione rivolti ai docenti, educatori ed operatori museali. Sabato 25 gennaio 2020 è previsto un convegno internazionale legato al tema della mostra, con la partecipazione di esperti e illustri relatori.

28 Feb

“Parole, non Pietre”, contro il muro d'odio

28 Feb - 1 Mar

Articolo 21 , Fnsi, UsigRai, Ordine dei Giornalisti del Lazio e tante altre realtà, organizzano per il 28, 29 febbraio e 1 marzo a Roma un confronto e per consolidare l’alleanza sui valori comuni a cui si ispira il "Manifesto per una informazione e comunicazione contro le parole di odio" lanciato un anno fa.

“Per non smarrirci abbiamo bisogno di respirare la verità delle storie buone: storie che edifichino, non che distruggano; storie che aiutino a ritrovare le radici e la forza per andare avanti insieme.”

Il richiamo con cui papa Francesco apre il Messaggio per la 54esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, reso noto lo scorso 24 gennaio, guida l’iniziativa “Parole, non Pietre“, che Articolo 21, con Fnsi, UsigRai Ordine dei Giornalisti del Lazio e tante altre realtà, ha organizzato a Roma il 28, 29 febbraio e 1 marzo a Roma, con la sessione di apertura presso la sede della rivista "La Civiltà Cattolica   ", e con una serie di incontri in luoghi simbolo di dialogo della Capitale. Una tre giorni dedicate al un confronto e per consolidare l’alleanza sui valori comuni a cui si ispira il "Manifesto per una informazione e comunicazione contro le parole di odio  ", lanciato lo scorso ottobre ad Assisi e sottoscritto da tante e tanti. Un decalogo contenente le buone pratiche della comunicazione per contrastare la violenza diffusa attraverso i social network.  Il Manifesto non è una Carta deontologica per i giornalisti, «è una dichiarazione di fratellanza universale contro il muro dell’odio che chiama in causa tutti gli operatori di pace», ha dichiarato per Riforma.it  il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti e prosegue «il primo manifesto internazionale nato dal basso contro i muri mediatici» perché le parole «se utilizzate in modo scorretto possono essere pietre». Il Manifesto trova nuovo slancio oggi, grazie alle parole del Messaggio di Francesco: “Spesso sui telai della comunicazione, anziché racconti costruttivi, che sono un collante dei legami sociali e del tessuto culturale, si producono storie distruttive e provocatorie, che logorano e spezzano i fili fragili della convivenza. Mettendo insieme informazioni non verificate, ripetendo discorsi banali e falsamente persuasivi, colpendo con proclami di odio, non si tesse la storia umana, ma si spoglia l’uomo di dignità.” Chiunque far proprie queste frasi che racchiudono anche i principi che furono a fondamento della Costituzione e, in particolare, alla stesura dell’Articolo 21, e all’idea dell’informazione quale collante e strumento di coesione e di abbattimento delle disuguaglianze. Per ribadire questi principi e rilanciare l’impegno comune per costruire una comunicazione basata sulla fratellanza e sulla giustizia, ci ritroveremo e porteremo testimonianze di diverse provenienze, comunità, buone pratiche. Già numerose le adesioni pervenute – in aggiornamento continuo sul sito di Articolo 21  - tra singoli ed enti come "Associazione Antimafia Noi" e "Carta di Roma". 

Per inviare la propria adesione e/o per partecipare agli incontri previsti a Roma, scrivere una mail a: [email protected]  

1 Mar

Le parole ed il potere

1 Mar

5 Mar

Scrivere digitale

5 Mar

Giovedì 5 marzo a Trento alle ore 19.30 presso la Sala Falconetto di Palazzo Geremia siete invitati alla serata "Scrivere digitale"

1° Evento speciale nell'ambito del Contest di Giornalismo partecipativo 4° edizione 2020 organizzato da Tempora onlus. Aperto alla cittadinanza. Dedicato a tutti coloro che amano la scrittura creativa. Luisa Carrada è autrice del blog.mestierediscrivere.com in cui da 15 anni condivide quello che legge, pensa, impara per fare meglio il suo lavoro di copy e di editor.  Adora il digitale, che le ha cambiato la vita, ma ama altrettanto i libri; ne legge moltissimi e ne ha scritti un po’: Il mestiere di scrivere, Lavoro, dunque scrivo!, Studio, dunque scrivo, Scrivere, che bello!, Paroline & paroloni, Guida di stile, Struttura & Sintassi, Scrivere un’email. Quando non scrive, insegna alle organizzazioni – pubbliche e private, grandi e piccole – a ideare, smontare e rimontare testi, per trovare e modulare il loro unico e inconfondibile tono di voce. Entrata libera.

Informazioni: [email protected], 342 5144241.

9 Mar

#iorestoacasa

9 Mar - 3 Apr

In questi giorni si sta vivendo un clima di psicosi collettiva e molte fake news stanno circolando. Invitiamo tutti ad affidarsi alle informazioni scientifiche e corrette che si trovano sul sito del Ministero della Salute, a seguire i consigli che esso dà e, se avete ulteriori dubbi, consultate qui le indicazioni aggiornate e divulgate sempre dal Ministero. Qui trovate il vademecum "Cosa fare in caso di dubbi" e tutte le informazioni sul nuovo decreto "#iorestoacasa" che estende a tutta Italia le limitazioni delle aree più colpite. Le persone che temono di essere entrate in contatto con soggetti infetti, ma che non hanno alcun sintomo o che presentano sintomi lievi come febbre e/o tosse senza difficoltà respiratoria, non devono chiamare il 118 e non devono recarsi in ospedale; devono rivolgersi al numero verde 800.46.23.40. In caso di dubbi o sospetti chiamate il 1500. Inoltre visto le recenti disposizioni nazionali e provinciali relative alle misure precauzionali per contrastare la diffusione del Coronavirus (COVID-19), gli eventi previsti fino al 3 aprile sono stati annullati. Mille grazie.

14 Mar

Riace. Musica per l'umanità

14 Mar

18 Mar

Principi e Tecniche di Fundraising

18 Mar - 20 Mar

The FundRaising School, la scuola di fundraising di AICCON, la prima in Italia a specializzarsi sulla raccolta fondi, promuove il Corso Base di primo livello “Principi e Tecniche di Fundraising” (SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF) che si terrà il 18-19-20 marzo 2020 a Bertinoro (FC). Il fundraiser è oggi la figura professionale che meglio testimonia lo sviluppo del Terzo settore in Italia. Motivato, professionale, aggiornato, innovativo, ha una preparazione a tutto campo sulle tecniche di raccolta fondi, la tutela del donatore, la comunicazione, la progettualità, le strategie digitali e la gestione delle risorse umane. Il Corso Base I Livello è un percorso formativo, teorico ed esperienziale, che in tre giornate di formazione residenziale permetterà ai partecipanti di conoscere gli strumenti indispensabili per avviare l’attività di raccolta fondi in un'organizzazione non profit.  

DOCENTI

Cristina Delicato, Responsabile Ufficio Fundraising – Campus Biomedico di Roma 

Catia Drocco, Studio Romboli Associati 

Fabrizio Farinelli, Chief Digital Officer Fondazione Umberto Veronesi 

Roger Bergonzoli, Direttore Generale Fondazione Santa Rita da Cascia 

Stefano Zamagni, Università di Bologna

SEDE

Centro Residenziale Universitario di Bertinoro (FC)

QUOTA D’ISCRIZIONE: € 500 + iva 22%

Sono previsti sconti e agevolazioni, per saperne di più visita la pagina https://www.fundraisingschool.it/per-partecipare/sconti/PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: The FundRaising School | t. 0543374694 | [email protected] I corsi sono aperti ad un numero limitato di partecipanti, per iscriversi compilare la scheda online.

22 Mar

PIERRE E MOHAMED

22 Mar

Show All Events..
‹‹ Marzo 2020 ››
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Oggi:

#iorestoacasa

9 Mar 06:00 - 3 Apr 22:00

La Pietra Scartata quest'anno siamo noi

24 Mar 09:00 - 24 Dic 18:00