Tensione in Nigeria a un passo dalle elezioni

Stampa

Rimane alta la tensione politica in Nigeria dopo due settimane di guerriglia urbana nella città di Warri, nel delta del Niger, dove gli scontri hanno provocato numerosi morti e villaggi distrutti. I maggiori gruppi petroliferi presenti nella regione, come la Royal/Dutch Shell, la ChevronTexaco e la TotalFinaElf, hanno interrotto la produzione di greggio causando una contrazione del 40% nelle esportazioni giornaliere; oltre 800mila barili al giorno in meno su una media di circa 2 milioni. Alcuni impianti sono stati incendiati durante gli scontri degli scorsi giorni ed un impiegato della ChevronTexaco è rimasto ucciso. Il clima è rovente anche dopo la cancellazione dello sciopero generale indetto dal "National labour congress", il principale sindacato che ha raggiunto un accordo col governo sugli aumenti salariali da corrispondere ai dipendenti del settore pubblico, soprattutto quelli del comparto petrolifero. Gli Ijaw, la maggiore comunità del delta che conta circa 8 milioni di persone, accusano il governo e le multinazionali del petrolio di sostenere le etnie minoritarie, come gli Itsekiri, con contratti e progetti di sviluppo lucrosi. Inoltre i vari gruppi etnici delle zona richiedono una maggiore rappresentanza della propria etnia nel partito di governo Pdp (People's Democratic Party) in vista delle prossime elezioni. Crescono dunque le aspettative per le consultazioni elettorali previste per aprile - presidenziali, amministrative e municipali - le prime da quando il Paese, nel 1999, è tornato a dotarsi di un'amministrazione civile.

Ultime notizie

Bambini: “chi non produce è inutile”

25 Giugno 2019
È necessario contrastare l’idea che chi non produce è inutile per la società. A cominciare dai bambini costretti ad essere “economicamente attivi”. (Alessandro Graziadei)

Cocktail artico… al veleno

24 Giugno 2019
Le inquietanti conseguenze dello scioglimento dei ghiacci. (Anna Molinari)

La seconda vita dei libri, nelle mani dei senza dimora

23 Giugno 2019
I volontari della Ronda della carità distribuiscono (oltre a panini e bevande) fumetti, romanzi e riviste. 

Niente sta scritto vince Il Premio Cinema degli Italian Paralympic Awards

22 Giugno 2019
Il documentario Niente sta scritto riceve il Premio Cinema agli Italian Paralympic Awards 2019, gli “Oscar” dello sport paralimpico. (Raffaella Bonora)

La donna che combatte i matrimoni precoci

21 Giugno 2019
Povertà, matrimoni precoci e abbandono scolastico sono tre componenti dello stesso circolo vizioso. È contro un tale flagello che si batte da oltre 15 anni Theresa Kachindamoto, una donna...