Perchè gli USA vogliono il Plan Colombia?

Stampa

Violenza in Colombia © Lettera22

La situazione dei diritti umani in Colombia sta peggiorando fortemente. Il deterioramento della situazione è dato dalla continua omissione del governo colombiano nel rompere i legami tra le relative forze militari e i gruppi paramilitari abusivi del paese. Nell'ultimo anno più di 319 mila persone hanno abbandonato le loro case (desplazados). La numerosa presenza di militari americani rientra nel famoso "Plan Colombia" che sta destabilizzando l'intero continente sudamericano. La Comissione Colombia del Comitato Internazionalista Arco Iris lancia l'allarme per un progetto che con il contributo del Dipartimento di Stato americano finanzierà il 90% dell'acquisto di 7 milioni di dollari per fornire armi, munizioni e strumenti per le comunicazioni ai tre Battaglioni Anti-Narcotici (CN BNs) ed al Quartier Generale della Brigata Anti-Narcotici (CN BDE). Il resto del "totale aiuto" nordamericano sarà di competenza del Pentagono che non ha reso pubblico l'intervento. I prossimi 7 e 8 ottobre si terrà a Treviso un forum internazionale per la Pace in Colombia.
Pubblicato il: 12.09.2001
" Fonte: » Human Rights Watch, Comitato Internazionalista Arco Iris, Impresa Sociale;
" Approfondimento: » Dossier America Latina, Dossier Colombia, Guerriglia e biodiversità , Le FARC, 17.000 combattenti, Una nazione, due stati, StopPlancolombia;

Ultime notizie

Il vino della pace nella cantina dove lavorano cristiani e musulmani

19 Ottobre 2019
A Betlemme in Palestina i salesiani hanno aperto l’azienda viti-vinicola per avvicinare i popoli. (Luciano Ferrero) 

“Il luogo più simile al Tibet che esista in Europa”

19 Ottobre 2019
Così Fosco Maraini, il grande etnografo ed esploratore italiano, definì l’altopiano di Castelluccio negli anni trenta. (Matthias Canapini)

Imboscate e petroliere in fiamme: lo Yemen senza tregua

19 Ottobre 2019
L'incubo della “guerra per procura” yemenita non sembra conoscere fine, né il suo dramma umanitario avere un minimo di sollievo. (Michele Focaroli)

Una svolta per il Kashmir indiano?

18 Ottobre 2019
Il territorio a maggioranza musulmana riapre scuole, confini e comunicazioni, ma continua la disobbedienza civile della popolazione. (Alessandro Graziadei)

Ecuador: la vittoria degli indigeni non convince

17 Ottobre 2019
È finita la violenza ed è tornata la pace. Almeno fino alla stesura del prossimo decreto. (Marco Grisenti