Nigeria: prima esecuzione della Sharia

Stampa

Comunità Sant'Egidio - Safiya Husaini

La Comunità di S. Egidio informa che, per la prima volta dall'introduzione della Sharia, il 3 gennaio scorso un uomo è stato giustiziato in Nigeria. La costituzione nigeriana permette la condanna a morte per crimini gravi ma questa è stata in assoluto la prima esecuzione comandata dalla Sharia. E' stato intanto fissato per lunedì 14 gennaio il processo d'appello davanti a una Corte islamica per Safiya Husaini, la donna nigeriana condannata alla lapidazione a morte per adulterio. Il governo federale ha appoggiato la richiesta di appello, mentre le autorità locali hanno confermato che chiederanno la sua condanna. In tutto il mondo singoli ed associazioni si sono mobilitati in favore della donna. A Roma il 9 gennaio si è svolta davanti all'ambasciata nigeriana una manifestazione promossa dal programma della Rai "Zapping". Le milizie della Sharia sono forze volontarie composte prevalentemente da giovani; l'uniforme rossa li distingue dalla polizia e dall'esercito federale ma nel nord della Nigeria le donne per prime rifiutano l'applicazione della severa legge coranica, riconoscendo come, la sua applicazione, ricada solo sulla povera gente lasciano ricchi e capi religiosi liberi nei loro comportamenti.
Pubblicato il: 10.01.2002
" Fonte: » Comunità Sant'Egidio, Televideoi, All Africa, Daily Mail & Guardian;
" Approfondimento: » Nessuno Tocchi Caino, Zapping - appello contro la pena di morte;

Ultime notizie

Cosa resta della cooperazione internazionale?

24 Agosto 2019
L’ex governo gialloverde lascia una pesante eredità in questo campo soprattutto dando spazio a una diffusa disinformazione. (Lia Curcio)

L'Italia migliore è l'Italia che include/ 2

23 Agosto 2019
Continua il nostro viaggio sull’evoluzione/involuzione della cultura e della politica italiana sul tema dell’inclusione e dell’apertura internazionale. (Fabio Pipinato)

L'Italia migliore è l'Italia che include / 1

22 Agosto 2019
Breve storia di un patrimonio culturale e politico sulla pace, nonviolenza e cooperazione internazionale, che rischia di disperdersi. (Fabio Pipinato)

Laghestel (Trentino), la fragilità dell’uomo e della natura in dialogo

21 Agosto 2019
Un cammino dei sensi per scoprire la natura e se stessi, attraverso l’incontro (Anna Molinari)

La simbiosi tra uomo e ape: perché è necessaria?

20 Agosto 2019
Api e miele, da sempre fedeli compagni della vita dell’uomo, sono già a rischio di estinzione, e con loro il nostro ecosistema. (Marco Grisenti)