Maxi-sanatoria: immigrati poco tutelati

Stampa

© Campagna Immigrazione

"La regolarizzazione è stata fatta in funzione dei datori di lavoro, perché possano sanare posizioni di dipendenti con lavoro irregolare. Pur usufruendone, in realtà l'immigrato è poco tutelato da questo provvedimento di emersione del lavoro nero". È quanto ha affermato la Caritas quando, proprio in questi giorni, hanno cominciato ad essere disponibili negli uffici postali i kit per regolarizzare le colf. Per pagare bisognerà aspettare il 9 settembre in occasione dell'entrata in vigore della Bossi- Fini e del via libera alla maxi-sanatoria dei lavoratori immigrati che lavorano in nero nelle aziende. Il 26 agosto è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la nuova legge sull'immigrazione: in un comunicato Comma 22 Federconsumatori, la divisione della Federconsumatori per la difesa dei diritti del cittadino, chiede alle altre associazioni per i diritti civili un impegno comune per coordinare le iniziative per cancellare gli aspetti discriminatori e xenofobi della legge. L'associazione culturale "Gattoparda" con una petizione propone inoltre la modifica della Bossi-Fini oltre a sostenere gli immigrati impegnati nel volontariato con associazioni ed altri enti non profit al servizio di anziani, disabili, bambini, ammalati e soprattutto al servizio dello stato italiano. . Prosegue intanto l'occupazione del Duomo di Treviso, mentre continuano le trattative per trovare un alloggio alle 13 famiglie marocchine sgomberate dalle case di Borgo Venezia.
Pubblicato il: 28.08.2002 " Fonte: » Caritas Italiana, Stranieri Italia, Federconsumatori, Sherwood;
" Azione: » Campagna Diritto all'Asilo, Campagna Adotta una colf, Campagna Adotta un ricorso;

Ultime notizie

Cosa resta della cooperazione internazionale?

24 Agosto 2019
L’ex governo gialloverde lascia una pesante eredità in questo campo soprattutto dando spazio a una diffusa disinformazione. (Lia Curcio)

L'Italia migliore è l'Italia che include/ 2

23 Agosto 2019
Continua il nostro viaggio sull’evoluzione/involuzione della cultura e della politica italiana sul tema dell’inclusione e dell’apertura internazionale. (Fabio Pipinato)

L'Italia migliore è l'Italia che include / 1

22 Agosto 2019
Breve storia di un patrimonio culturale e politico sulla pace, nonviolenza e cooperazione internazionale, che rischia di disperdersi. (Fabio Pipinato)

Laghestel (Trentino), la fragilità dell’uomo e della natura in dialogo

21 Agosto 2019
Un cammino dei sensi per scoprire la natura e se stessi, attraverso l’incontro (Anna Molinari)

La simbiosi tra uomo e ape: perché è necessaria?

20 Agosto 2019
Api e miele, da sempre fedeli compagni della vita dell’uomo, sono già a rischio di estinzione, e con loro il nostro ecosistema. (Marco Grisenti)