Maldive: repressione e torture nel paradiso delle vacanze

Stampa

"Quello che viene tipicamente percepito come tranquillo 'paradiso delle vacanze', in verità detiene un vergognoso record di repressione di pacifici oppositori", sintetizza Kate Allen, Direttore di Amnesty International UK, presentando il nuovo rapporto dell'organizzazione per i diritti umani sulle Maldive.

Secondo Amnesty International, infatti, nelle isole Maldive il governo usa la tortura per punire i dissidenti politici eseguendo detenzioni arbitrarie e celebrando processi iniqui.

I media e il sistema giudiziario sono strettamente controllati dal governo. I turisti che visitano le isole raramente conoscono la sorte di politici e giornalisti che si sono opposti alle politiche del presidente di Maumoon Abdul Gayoom. Anche l'organizzazione internazionale Reporters Senza Frontiere (RsF) denuncia come il governo promuova una visione paradisiaca delle Maldive anche atrraverso i numerosi siti dedicati al turismo. Ben altra sorte è dedicata invece a chi nei siti Internet pubblica materiale di dissenso politico. Per un'e-mail "critica" verso il governo sono state condannate infatti all'ergastolo ben quattro persone.

Nel gennaio scorso anche ICTFU (International Confederation of Free Trade Unions) diffuse un rapporto in cui denunciava la mancanza di diritti sindacali, la discriminazione nei confronti delle donne e lo sfruttamento del lavoro minorile, definendo le Maldive paradiso per i turisti, non certo per i lavoratori.

Fonti: Amnesty International, Reporters Senza Frontiere, ICTFU.

Ultime notizie

Gestire il potere: ci sono differenze tra uomini e donne?

26 Novembre 2022
Riflessioni su politica, linguaggio, e ruoli nella gestione del potere insieme alla professoressa Barbara Poggio. (Novella Benedetti)

E così in Ucraina si continuerà a morire

25 Novembre 2022
La politica del terrore in vista di un inverno duro e freddo. (Raffaele Crocco)

Il #GrazieGiorgia delle destre europee oggi e domani

24 Novembre 2022
La politica riformista del governo Meloni sull’immigrazione troverà il sostegno delle destre nazionaliste europee? (Miriam Rossi)

Turchia e Iran contro il Kurdistan

24 Novembre 2022
In un’inedita alleanza, i raid aerei di Ankara e Teheran bombardano dal cielo la parte irachena e quella siriana, mentre nell'area iraniana prosegue la repressione delle proteste pro-democrazia in...

Decolonizzare popoli e natura, a partire dal linguaggio

23 Novembre 2022
Una guida di Survival International per ripensare il dialogo sulla conservazione. (Anna Molinari)