Firenze: 'Terra Futura', mostra-convegno delle buone pratiche di sostenibilità

Stampa

Un'immagine di Terra Futura

Dal 28 al 30 maggio, alla Fortezza da Basso a Firenze, si svolgerà la settima edizione di TERRA FUTURA, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale. Un’ampia rassegna espositiva con progetti, esperienze e percorsi verso un futuro più equo e sostenibile e un calendario culturale di convegni, seminari dibattiti, laboratori, spettacoli e animazioni.

Il tema scelto per questa edizione è “Comunità sostenibili e responsabili, laboratori di futuro”, per affermare come il cambiamento - nelle scelte di governo, nel modo di pensare e di fare economia, di consumare, vivere sul Pianeta e tessere relazioni sociali - possa e debba partire dai territori e dal locale: nascono qui esperienze e modelli innovativi capaci di incidere anche sulla dimensione globale e di farci uscire diversi dalla crisi. "Lo spazio per antonomasia dove tutte queste interazioni hanno luogo è la città: la città è l’incontro di tutte le domande della globalizzazione da dove è possibile partire per immaginare una risposta alle contraddizioni del nostro tempo. Una sfida globale e locale nello stesso momento" - sottolineano i promotori.

"A Terra Futura vogliamo affermare la responsabilità di preoccuparci delle generazioni non ancora oggi presenti" - sottolinea la Fondazione Culturale Responsabilità Etica Onlus. "A Terra Futura si scopre il bello del limite, l'abbondanza che ci offre la natura se ne rispettiamo le regole, il piacere di rallentare, di assaporare, di camminare invece di consumare. La capacità di creare ricchezza e fare impresa dando valore aggiunto alla natura e alla società. Non è poco, merita pensarci".

L'area espositiva di Terra Futura si articola in 13 sezioni espositive dove associazioni, enti, istituzioni e aziende eticamente orientate presentano servizi, iniziative, progetti e prodotti nell'ambito della sostenibilità.

Anche Unimondo è a Firenze per Terra Futura. "Per l'occasione - dice il direttore Fabio Pipinato - presenteremo la Carta di Trento per una migliore cooperazione internazionale; veicoleremo le mappe geografiche “M’illumino di meno – m’informo di più” di Unimondo; vi faremo dono della seconda Antologia. Ma soprattutto raccoglieremo le firme per la campagna “Stop F35” distribuendo magliette con il rebus: 13,5 mld € x 131 F35 – JSF. Siamo, infatti, alla volata finale della campagna e c’è la necessità di riaccendere i riflettori su questo spreco".

Torna anche la VI edizione di “Insieme per la pace”, una serie di incontri di spiritualità interreligiosa in programma da venerdì 28 a domenica 30 maggio nella Sala Ottagonale della Fortezza da Basso. Una tre giorni di meditazione, incontri, allestimenti teatrali e celebrazioni che confermano l’attenzione alla dimensione di pace come cammino di spiritualità posta al di là delle parti politiche e religiose in un’iniziativa di collaborazione, apertura e disponibilità verso l'altro.

“Solo uniti possiamo sconfiggere la povertà e raggiungere gli Obiettivi del Millennio”. E' lo slogan dell’azione di raccolta firme lanciata in Italia e negli altri paesi membri dell’Unione europea per chiedere ai governi il rispetto delle promesse contro la povertà estrema e di concordare un piano ambizioso per raggiungere gli Obiettivi del Millennio da discutere al Consiglio europeo del prossimo 18 giugno e da presentare ufficialmente al Summit delle Nazioni unite del 20-22 settembre.

Terra Futura 2010 è promossa e organizzata da Fondazione culturale Responsabilità Etica Onlus per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, in partnership con Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente. [GB]

Ultime notizie

Un disastro chiamato Yemen (1)

15 Luglio 2019
Le origini dai moti del 2011. (Michele Focaroli)

I ragazzi del circolo «La Gru» creano un giardino da una discarica

14 Luglio 2019
L’impresa (riuscita) di Aldo Bifulco, professore di scienze in pensione, che a Scampia ha saputo aggregare le energie dei più giovani attorno a una sfida ambientale. (Sara Gandolfi) 

Al via il 26° Premio del Volontariato Internazionale FOCSIV 2019

13 Luglio 2019
Entro il 26 agosto sarà possibile candidarsi al 26° Premio del Volontariato Internazionale FOCSIV 2019.

Enea, l’Italia resta indietro sul clima

12 Luglio 2019
L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ha appena pubblicato l’ultima Analisi trimestrale del sistema energetico italiano: nel I trimestre 20...

Ombre sulla legalizzazione della cannabis in Uruguay

12 Luglio 2019
L’esempio uruguayano dimostra come la liberalizzazione della droga leggera abbia anche effetti negativi, da non sottovalutare. (Marco Grisenti