Etiopia: sono migliaia i bambini di strada

Stampa

© Oneworld - bambina

Il ministero del lavoro e affari sociali etiope ha denunciato il preoccupante aumento del numero di ragazzi di strada nel suo Paese. Sono infatti ormai decine di migliaia i minori, alcuni dei quali anche di quattro anni, costretti a un'esistenza squallida e pericolosa. L'United Nations Children Fund (UNICEF) stima da 50.000 a 60.000 i bambini di strada presenti solo nella capitale. Angela Walker, portavoce dell'UNICEF, dichiara che "i bambini di strada in Etiopia sono vittime di molti pericoli, tra cui gli abusi sessuali, prostituzione e il rischio di contrarre l'Aids". Anche l'abbandono di neonati è purtroppo in aumento in Etiopia. Le cause di questo dramma sono da ricercarsi nel susseguirsi di carestie e nella grave crisi economica che ha devastato le regioni coinvolte nella guerra con l'Etiopia. Le fortissime tensioni politiche tra i due paesi, riaccese dall'accordo firmato all'Aia lo scorso mese, ha portato intanto il governo etiope a chiudere i propri confini a tutti gli inviati delle Nazioni unite presenti nel Corno d'Africa per il cessate il fuoco tra Etiopia ed Eritrea.
Pubblicato il: 02.05.2002
" Fonte: » Irin news, Carta, Cnn Italia, Mani Tese;

Ultime notizie

L'Algeria e la meglio gioventù

19 Aprile 2019
In Algeria è caduta la prima B (dal nome dell’ex presidente Bouteflika), la gente si aspetta il ritiro delle altre due B che hanno segnato il potere degli ultimi 20 anni. (Ferrccio Bellcini)

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una scuola per la sostenibilità ambientale creativa

18 Aprile 2019
Negli ultimi anni all'Itet Fontana si è fatto un grosso lavoro di analisi sui programmi delle diverse discipline insegnate per individuare dove poter dare spazio alla sostenibilità ambientale, coll...

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)

Quel che “Vaia” ci insegna *

17 Aprile 2019
La tempesta di acqua e vento che nell'ottobre scorso ha spazzato via 41.491 ettari di bosco ci parla del cambiamento climatico e della nostra insostenibilità. Di un clima sempre più segnato da even...