Equador: sfruttamento del lavoro minorile

Stampa

© Oneworld Spagna - banane

Human Rights Watch ha denunciato lo sfruttamento di minori nelle piantagioni di banane in Equador. Per una paga che si aggira intorno ai 3,50 dollari giornalieri, pari cioè al 60% del salario che normalmente percepisce un lavoratore adulto, i bambini sono costretti a lavorare in condizioni disumane nelle aziende che producono banane per conto di famose multinazionali e per due compagnie ecuadoriane. La denuncia da parte di Hrw riguarda anche gli abusi a cui vengono sottoposti i minori e le frequenti violenze sessuali subite dalle ragazze. L'Ecuador, principale produttore di banane al mondo, è uno dei tanti paesi dove i diritti sul lavoro e la libertà sindacale sono continuamente ignorati. Secondo Hrw sarebbe necessaria una campagna di informazione per ottenere finalmente un commercio che rispetti i diritti dei lavoratori. L'Associazione Ctm-Altromercato da anni lavora per dare dignità ai coltivatori di banane con lo scopo di avviare un percorso di informazione e denuncia rispetto alle conseguenze negative del mercato della banana.
Pubblicato il: 30.04.2002
" Fonte: » Hrw, Aibi, Ctm-Altromercato;
" Approfondimento: » Globalmarch.org, Associazione Italia-Nicaragua, Banana Link;

Ultime notizie

Il vino della pace nella cantina dove lavorano cristiani e musulmani

19 Ottobre 2019
A Betlemme in Palestina i salesiani hanno aperto l’azienda viti-vinicola per avvicinare i popoli. (Luciano Ferrero) 

“Il luogo più simile al Tibet che esista in Europa”

19 Ottobre 2019
Così Fosco Maraini, il grande etnografo ed esploratore italiano, definì l’altopiano di Castelluccio negli anni trenta. (Matthias Canapini)

Imboscate e petroliere in fiamme: lo Yemen senza tregua

19 Ottobre 2019
L'incubo della “guerra per procura” yemenita non sembra conoscere fine, né il suo dramma umanitario avere un minimo di sollievo. (Michele Focaroli)

Una svolta per il Kashmir indiano?

18 Ottobre 2019
Il territorio a maggioranza musulmana riapre scuole, confini e comunicazioni, ma continua la disobbedienza civile della popolazione. (Alessandro Graziadei)

Ecuador: la vittoria degli indigeni non convince

17 Ottobre 2019
È finita la violenza ed è tornata la pace. Almeno fino alla stesura del prossimo decreto. (Marco Grisenti