Ecuador: politica ambientale a rischio

Stampa

"Accion Ecologica", ovvero gli Amici della Terra dell'Ecuador si appellano alla società civile per salvare la foresta amazzonica del loro paese, minacciata dalla costruzione di un oleodotto. La Banca Westdeutsche Landensbank, la più grande banca tedesca a capitale pubblico, intende concedere un prestito di 900 milioni di dollari al Consorzio OCP Pipeline che è titolare del progetto dai gravissimi impatti, concesso sulla sola base di una VIA - valutazione di impatto ambientale - eseguita per conto delle aziende interessate a realizzarlo. L'organizzazione ambientalista chiede di spedire e-mail di protesta ai finanziatori. Per la politica in Equador sta lavorando anche la CONAIE, la Confederazione Indigena ecuadoregna, che recentemente si è ritrovata in congresso nazionale affrontando e proponendo un nuovo progetto politico sui temi dello sviluppo e dell'ambiente.
Pubblicato il: 18.10.2001
" Fonte: » Latin America in Movement, Amazonwatch;
" Approfondimento: » Dossier Ecuador;

Ultime notizie

Ecuador: la vittoria degli indigeni non convince

17 Ottobre 2019
È finita la violenza ed è tornata la pace. Almeno fino alla stesura del prossimo decreto. (Marco Grisenti

Elezioni in Tunisia: un presidente post ideologico

16 Ottobre 2019
Sono molte le incognite scaturite dal voto per l’Assemblea legislativa e per il presidente. (Ferruccio Bellicini)

Commissione Europea, una partenza in salita

15 Ottobre 2019
Tre commissari non hanno superato l’esame del Parlamento Europeo: ragioni e conseguenze. (Matteo Angeli)

Il principe assassino di Khashoggi a rischio regno ricatta col petrolio

14 Ottobre 2019
Trump impone il silenzio, un anno dopo non c’è giustizia per Khashoggi, il giornalista saudita assassinato e fatto a pezzi nel consolato dell’Arabia Saudita a Istanbul. Guerra del golfo a perdere p...

Il Senegal ha sete

14 Ottobre 2019
La crisi idrica causata da un ritardo della stagione delle piogge e le anomalie della produzione di biomassa mettono in ginocchio il nord del Paese africano. (Lucia Michelini)