Diritti umani negati in Thailandia

Stampa

Assemblea dei poveri-manifestazione popolare in Thailandia

La Thailandia si sta avviando verso uno stato di polizia, questa la dura dichiarazione degli attivisti per i diritti umani del Paese. Somchai Homla-or, direttore di Forum-Asia denuncia come gli oppositori del governo di Thaksin Shinawatra siano perseguitati e uccisi. Particolarmente critici sulla politica estera, gli attivisti thailandesi per i diritti umani non condividono la forte opposizione del Governo nei confronti dei rifugiati politici birmani, membri del movimento pro-democrazia. La loro opposizione viene tuttavia scoraggiata, anche con minacce di morte. "Se nel passato gli oppositori del Governo erano considerati comunisti" - sostiene Vanida Tantiwittayapitak, consigliere dell'Assemblea dei poveri - ora vengono definiti terroristi o trafficanti di droga". Intanto sono migliaia gli ecologisti che opponendosi al progetto della costruzione di un gasdotto tailandese-malaysiano si sono riuniti nella cittadina di Chana per chiedere la cancellazione totale del progetto. Anche la Commissione Tailandese sui Diritti Umani e una commissione parlamentare hanno chiesto al governo di ritardare la realizzazione del progetto per condurre i dibattiti pubblici e gli studi ambientali. Ma il Primo Ministro Tailandese, dopo aver incontrato quello Malaysiano, ha detto che farà il possibile per accelerare la costruzione del gasdotto.
Pubblicato il: 05.09.2002 " Fonte: » The Nation, Assemblea dei poveri, Forum-Asia;

Ultime notizie

Elezioni in Tunisia: un presidente post ideologico

16 Ottobre 2019
Sono molte le incognite scaturite dal voto per l’Assemblea legislativa e per il presidente. (Ferruccio Bellicini)

Commissione Europea, una partenza in salita

15 Ottobre 2019
Tre commissari non hanno superato l’esame del Parlamento Europeo: ragioni e conseguenze. (Matteo Angeli)

Il principe assassino di Khashoggi a rischio regno ricatta col petrolio

14 Ottobre 2019
Trump impone il silenzio, un anno dopo non c’è giustizia per Khashoggi, il giornalista saudita assassinato e fatto a pezzi nel consolato dell’Arabia Saudita a Istanbul. Guerra del golfo a perdere p...

Il Senegal ha sete

14 Ottobre 2019
La crisi idrica causata da un ritardo della stagione delle piogge e le anomalie della produzione di biomassa mettono in ginocchio il nord del Paese africano. (Lucia Michelini)

Pescara: dalla periferia nasce una nuova mappa del bene comune

13 Ottobre 2019
Al via cinque progetti realizzati da reti di associazioni con il supporto del Csv locale.