Croazia: ritorno al passato

Stampa

Elezioni in Croazia - da Osservatorio sui Balcani

Si sono tenute lo scorso fine settimana in Croazia le elezioni politiche. I cui risultati sono chiari. Dopo quattro anni, la Croazia ritorna al punto di partenza. Vince quella destra nazionalista che aveva dominato durante i tragici anni novanta.

Il partito Hdz, Unione Democratica Croata, è il vincitore delle elezioni politiche tenutesi ieri in Croazia e sarà il suo presidente, Ivo Sanader, ad ottenere con ogni probabilità il mandato per la formazione del nuovo governo. La vittoria è chiara, secondo i risultati ancora non definitivi di questa mattina, l'Hdz avrebbe ottenuto 61 seggi al Sabor, il Parlamento croato, mentre la Sdp, socialdemocratici, 44.

La Croazia si ritrova così dove era fino all'inizio del 2000. Gli opinionisti si stanno interrogando sulla possibilità che il centro destra guidato dall'Hdz interrompa le riforme avviate, o anche rallenti la strada verso l'Europa. Uno degli obiettivi principali del governo Racan era infatti l'ingresso della Croazia nella Unione Europea entro il 2007.

Malgrado Sanader si sia sforzato di convincere il mondo intero che il proprio partito è stato riformato e che non rappresenta più il vecchio Hdz nazionalista dei tempi di Franjo Tudjman, alcuni personaggi del suo entourage utilizzano ancora la stessa retorica nazionalista degli esordi. Costoro si oppongono ad ogni collaborazione tra la Croazia e il Tribunale Internazionale dell'Aja, e non ritengono che la Croazia avrebbe molto da guadagnare entrando in Europa. [DS]

Altre fonti: B92;

Ultime notizie

L'Algeria e la meglio gioventù

19 Aprile 2019
In Algeria è caduta la prima B (dal nome dell’ex presidente Bouteflika), la gente si aspetta il ritiro delle altre due B che hanno segnato il potere degli ultimi 20 anni. (Ferrccio Bellcini)

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una scuola per la sostenibilità ambientale creativa

18 Aprile 2019
Negli ultimi anni all'Itet Fontana si è fatto un grosso lavoro di analisi sui programmi delle diverse discipline insegnate per individuare dove poter dare spazio alla sostenibilità ambientale, coll...

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)

Quel che “Vaia” ci insegna *

17 Aprile 2019
La tempesta di acqua e vento che nell'ottobre scorso ha spazzato via 41.491 ettari di bosco ci parla del cambiamento climatico e della nostra insostenibilità. Di un clima sempre più segnato da even...