Croazia: pericolo informazione e no OGM

Stampa

Il ministero dell'ambiente croato Bozo Kovacevic sta preparando una legge per vietare la produzione e limitare l'importazione di OGM. Ma gli Stati Uniti, a difesa degli interessi di Monsanto & Co., minacciano di ricorrere presso le sedi competenti del WTO. Il 14 gennaio, lo stesso ministero ha organizzato un'iniziativa non poco provocatoria, in collaborazione con Zelena Akcija (Green Action), l'associazione verde storica della Croazia che da tempo redige una lista delle aziende croate che danno informazioni sufficienti o insufficienti sull'uso di OGM nei loro prodotti. A questa buona notizia si contrappone l'allarme del Comitato Croato dei Diritti Umani che denuncia che la distribuzione dei quotidiani in Croazia è oramai quasi interamente sotto il controllo della società Europapress e dalla società austriaca Styria. L'organizzazione sta lavorando ad una proposta di legge sull'informazione che regoli sia i media tradizionali che quelli sulla rete.
Pubblicato il: 25.01.2002
" Fonte: » Informazione Senza Frontiere, Osservatorio sui Balcani;

Ultime notizie

Superati i 9 mesi dall’inizio dell’invasione russa. Il punto

02 Dicembre 2022
Di fatto, la guerra in Ucraina somiglia sempre più ad una “nota di fondo”, a cui il Mondo sembra abituarsi. (Raffaele Crocco)

Anche la Germania indaga sulle stazioni di polizia illegali di Pechino

01 Dicembre 2022
La ong Safeguard le ha individuate in 30 Paesi europei; quattro solo in Italia. Stabilite all’interno di ambasciate e consolati. Inchieste già avviate da Paesi Bassi, Spagna e Irlanda. (AsiaNews...

Energia: l'alternativa c’è? - #Diventaregreen

01 Dicembre 2022
“Guardiamo all'energia del futuro, non a quella del passato”. Un’intervista ad Arturo Lorenzoni. (Alessandro Graziadei)

Iran: il colpo in canna è italiano. Parlamentari e associazioni chiedono spiegazioni

30 Novembre 2022
Tornano le cartucce della italo francese Cheddite sulla scena di altre repressioni. Questa volta nella Repubblica islamica. (Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo)

Giochi olimpici e paralimpici invernali 2026: ancora cemento

30 Novembre 2022
Il mantra “Olimpiadi uguale fondi, quindi sviluppo” appare essere il classico specchietto per le allodole. (Lucia Michelini)