Colombia: risveglio del Plan Colombia

Stampa

© UN News-Colombia

Dopo più di tre anni dall'apertura delle trattative tra governo colombiano e le FARC, il presidente Pastrana le dichiara chiuse denunciando l'aumento delle violenze da parte dei guerriglieri. E annuncia massicci bombardamenti nella zona di distensione affidata per tre anni alla guerriglia delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc). Parte un'operazione terrestre che coinvolgerà più di 10.000 uomini dell'esercito nazionale. La frontiera con l'Ecuador era già in stato di allerta da tre giorni con un accordo tra le due nazioni Andine. Il segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan ha ammonito entrambe le parti a rispettare i diritti umani internazionali e le vite dei civili ed ha invitato le Farc a liberare il senatore liberale Jorge Eduardo Gechem Turbay, in ostaggio dopo il dirottamento dell'aereo su cui viaggiava. Proprio in seguito al sequestro, il presidente Pastrana ha deciso di mettere fine al processo di pace con il gruppo armato. Dalle basi militari confinanti con la zona di distensione, che dal 1998 garantiva i dialoghi tra le parti, parte ora l'operazione che ha come obiettivo la "riconquista" immediata del territorio smilitarizzato. Intanto l'ambasciatore italiano a Bogotá, Felice Scauso, in merito alla recente azione delle Farc ha dichiarato: "Partendo dal presupposto che la zona di distensione sia sempre stata di vitale importanza per la guerriglia, il dirottamento dell'aereo della compagnia Aires non ha fatto altro che ridurre ulteriormente lo spazio di manovra del presidente Andres Pastrana e della corrente moderata del governo". I capi di Stato Maggiore degli eserciti di Colombia e Ecuador si sono incontrati giorni fa in un vertice militare dove, senza dare precisi dettagli, hanno messo a punto strategie congiunte in caso di una possibile massiccia fuga dei guerriglieri dovuta alla "eventuale rottura del negoziato".
Pubblicato il: 22.02.2002
" Fonte: » Misna, Selvas, UN News, Comunidad Web de Movimentos Sociales;
" Approfondimento: » Dossier America Latina, Osservatorio su America Latina;

Ultime notizie

A Roma la cucina va Oltre

20 Aprile 2019
Di papaline, cicorie e caciaroni: una cooperativa sociale romana ci racconta un modello originale di relazione con la disabilità. (Michele Focaroli

L'Algeria e la meglio gioventù

19 Aprile 2019
In Algeria è caduta la prima B (dal nome dell’ex presidente Bouteflika), la gente si aspetta il ritiro delle altre due B che hanno segnato il potere degli ultimi 20 anni. (Ferrccio Bellcini)

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una scuola per la sostenibilità ambientale creativa

18 Aprile 2019
Negli ultimi anni all'Itet Fontana si è fatto un grosso lavoro di analisi sui programmi delle diverse discipline insegnate per individuare dove poter dare spazio alla sostenibilità ambientale, coll...

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)