Cipro: 48 ore per la riconciliazione

Stampa

Dal 16 aprile ci sarà anche la stella di Cipro ad illuminare il drappo blu dell'Unione europea. Ma rischia di rimanere fuori la parte turco-cipriota dell'isola, se i governi locali non accetteranno accordi proposti dall'Onu. La proposta prevede la creazione di uno stato federale sul modello della confederazione elvetica. Kofi Annan, sbarcato a Nicosia, morde il freno e lancia un ultimatum di 48 ore. Il segrtario delle Nazioni Unite rammenta alle autorità greche e turco-cipriote che non ci sarà un' altra chance per la riunificazione.Da Bruxelles anche Romano Prodi ribadisce la preferenza di Cipro unita alle soglie dell'abbraccio europeo. Il tempo stringe e il pessimismo regna sull'isola, oramai divisa da 29 anni. I rispettivi presidenti, il neo eletto Papadoupolos e Denktash, nicchiano, barricati in posizioni certamente inconciliabili a breve termine.

Ultime notizie

Gestire il potere: ci sono differenze tra uomini e donne?

26 Novembre 2022
Riflessioni su politica, linguaggio, e ruoli nella gestione del potere insieme alla professoressa Barbara Poggio. (Novella Benedetti)

E così in Ucraina si continuerà a morire

25 Novembre 2022
La politica del terrore in vista di un inverno duro e freddo. (Raffaele Crocco)

Il #GrazieGiorgia delle destre europee oggi e domani

24 Novembre 2022
La politica riformista del governo Meloni sull’immigrazione troverà il sostegno delle destre nazionaliste europee? (Miriam Rossi)

Turchia e Iran contro il Kurdistan

24 Novembre 2022
In un’inedita alleanza, i raid aerei di Ankara e Teheran bombardano dal cielo la parte irachena e quella siriana, mentre nell'area iraniana prosegue la repressione delle proteste pro-democrazia in...

Decolonizzare popoli e natura, a partire dal linguaggio

23 Novembre 2022
Una guida di Survival International per ripensare il dialogo sulla conservazione. (Anna Molinari)