Bangladesh: profughi e minoranze

Stampa

Sono pessime le condizioni di vita di circa 20mila birmani di religione musulmana ospiti di campi profughi nel Bangladesh sudorientale. A denunciarlo è Medici senza frontiere (Msf). I rappresentanti dell'organizzazione umanitaria internazionale hanno sottolineato che i campi, dove vivono gli appartenenti alla minoranza etnica birmana rohingya, sono sovraffollati e non dispongono di sufficienti riserve di cibo e acqua. I rohingya arrivarono in Bangladesh quando, tra il 1991 e il 1992, la giunta militare al potere in Myanmar (ex Birmania) attuò nei loro confronti una dura repressione, costringendone oltre 250mila a varcare il confine. I circa 21mila profughi ancora presenti in territorio bangladese dipendono completamente per la loro sopravvivenza dalle agenzie umanitarie. Intanto in Bangladesh avvengono episodi di intolleranza religiosa nei confronti di minoranze buddiste ed induiste ad opera di gruppi di militanti del partito di governo che, per confiscare i terreni occupati dai gruppi religiosi, hanno persino bruciato i luoghi di culto.
Pubblicato il: 03.04.2002
" Fonte: » Misna, Oneworld South Asia, Msf, HRCBM;

Ultime notizie

Giochi olimpici e paralimpici invernali 2026: ancora cemento

30 Novembre 2022
Il mantra “Olimpiadi uguale fondi, quindi sviluppo” appare essere il classico specchietto per le allodole. (Lucia Michelini)

Diventare “green” - #Diventaregreen

29 Novembre 2022
La transizione ecologica individuale, diventare “green” è un lusso che pochi si possono permettere. (Raffaele Crocco)

Angelo Righetti: «Il desiderio di esclusione non diventi pratica di esclusione»

28 Novembre 2022
È matto perché è pericoloso ed è pericoloso perché è matto: è la grande tentazione da evitare quando si parla di salute mentale, anche decenni dopo Basaglia. (Vita)

Balene: creature fragili e misteriose

28 Novembre 2022
Di tragedie o di scoperte fondamentali per la biologia, i cetacei sono protagonisti. (Anna Molinari)

Dossier/ Iran, Afghanistan e Golfo: i diritti violati delle donne

27 Novembre 2022
Nei Paesi del Golfo Persico, in Iran e in Afghanistan le discriminazioni nei confronti delle donne sono diffuse e, in vari casi, normate. (Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo)