Argentina: manifestazioni contro la fame

Stampa

© Piqueteros

La crisi economica argentina che ha causato un forte incremento della povertà nella popolazione ha favorito la nascita e la crescita di gruppi di opposizione che hanno dato voce e visibilità a settori della popolazione altrimenti esclusi dalla vita politica. Si tratta dei "Piqueteros" che in migliaia hanno sfilato il 5 dicembre per le strade di Buenos Aires, in quella che è stata ribattezzata 'Giornata mondiale contro la fame'. I manifestanti si sono fermati lungo il tragitto in tutti i grandi supermercati chiedendo donazioni di cibo per i bambini in età scolare. Lo scopo, hanno spiegato gli organizzatori, era arrivare a raccogliere almeno 500mila chilogrammi di alimenti. Le organizzazioni "Save the Children" e "Unicef" hanno denunciato il rischio per i bambini argentini di morire per fame o patologie connesse alla malnutrizione. L'Associazione Madri di Plaza de Mayo è promotrice della marcia per la resistenza "Non pago il debito estero" che si terrà appunto in Plaza de Mayo l'11 e 12 dicembre. Ad affiancarsi a questo Movimento ci sono oggi anche le Nonne di Plaza de Mayo che continuano a essere la coscienza di un paese che non smette di chiedere giustizia nella speranza di abbracciare i loro discendenti, di ricongiungere le generazioni e dare identità e consapevolezza ai più giovani.
Pubblicato il: 05.12.2002
" Fonte: » Misna, Save the Children, Unicef, Il Paese delle Donne, Madri di Plaza de Mayo;
" Approfondimento: » Dossier America Latina, Equilibri;

Ultime notizie

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)

Chi minaccia le foreste? Noi!

16 Aprile 2019
Il cambiamento climatico, le piantagioni e le mega dighe sono tra le principali minacce contemporanee dei nostri ecosistemi forestali. (Alessandro Graziadei)

Seoul: istruzione gratuita, il presidente Moon vara un piano

16 Aprile 2019
Ciascuna famiglia risparmierebbe 1.228 euro all'anno per ogni figlio. Ogni anno saranno necessari 1,5 miliardi di euro come copertura finanziaria. Le spese saranno condivise dal governo centrale e...

La transizione per l’energia sostenibile

15 Aprile 2019
Si è sfatato peraltro il mito della correlazione tra consumo di energia e ricchezza di un’economia. Se in passato vi era una buona proporzionalità tra le due grandezze, oggi molti Paesi mostrano co...