Argentina: è vera ripresa?

Stampa

In Argentina la situazione macroeconomica sembra in leggera ripresa anche se permane un quadro sociale drammatico. Intanto arriva il primo investimento di capitale dall'estero nel dopocrisi: si tratta di microcrediti messi a disposizione dal Fondo lussemburghese Luxmit-Ada.

L'economia argentina è forse in ripresa: per la fine dell'anno è infatti prevista una crescita del 5% del prodotto interno lordo e l'occupazione, dal giugno 2002, è gia incrementata del 121,7 %. Il clima di crescente fiducia e ottimismo può essere compreso anche dal leggero incremento dei consumi delle classi medie: si sono ricominciati a vendere beni come CD, libri, vestiti e apparecchi elettrodomestici che avevano subito un collasso durante il periodo di crisi. Questo leggero recupero non è comunque esteso all'intera popolazione: il tasso di disoccupazione continua ad essere alto e i sussidi distribuiti ai disoccupati non riescono a soddisfare le necessità principali di molte famiglie argentine. 2 milioni di persone sono costrette a sopravvivere con 60 dollari al mese.

Intanto arriva il primo investimento finanziario in Argentina dopo il collasso dell'economia del paese. E' dedicato alla microfinanza. Il fondo lussemburghese Luxmint-Ada, promosso dall'organizzazione non-profit Appui au Developpement che ha l'obiettivo di facilitare l'accesso al mercato dei capitali per le istituzioni di microcredito, ha deciso di investire 100 mila dollari presso il Fie-Gran Poder, branca argentina del boliviano Fondo Financeiro Privado para el Fomento.

Il Fie opera come organizzazione di microfinanza dal 1985 ed in Bolivia ha coinvolto oltre 23 mila destinatari di prestiti, recentemente ha creato grazie anche all'appoggio del fondo Luxmint-Ada una branca in Argentina. Microfinanza comunque sottolinea che per un sostegno al microcredito nel paese "quello che serve sembra essere, più che soldi a prestito, assistenza tecnica e formazione e magari un capitale iniziale a fondo perduto".

Fonti: Microfinanza, Alai;

Ultime notizie

Bambini: “chi non produce è inutile”

25 Giugno 2019
È necessario contrastare l’idea che chi non produce è inutile per la società. A cominciare dai bambini costretti ad essere “economicamente attivi”. (Alessandro Graziadei)

Cocktail artico… al veleno

24 Giugno 2019
Le inquietanti conseguenze dello scioglimento dei ghiacci. (Anna Molinari)

La seconda vita dei libri, nelle mani dei senza dimora

23 Giugno 2019
I volontari della Ronda della carità distribuiscono (oltre a panini e bevande) fumetti, romanzi e riviste. 

Niente sta scritto vince Il Premio Cinema degli Italian Paralympic Awards

22 Giugno 2019
Il documentario Niente sta scritto riceve il Premio Cinema agli Italian Paralympic Awards 2019, gli “Oscar” dello sport paralimpico. (Raffaella Bonora)

La donna che combatte i matrimoni precoci

21 Giugno 2019
Povertà, matrimoni precoci e abbandono scolastico sono tre componenti dello stesso circolo vizioso. È contro un tale flagello che si batte da oltre 15 anni Theresa Kachindamoto, una donna...