Argentina: è vera ripresa?

Stampa

In Argentina la situazione macroeconomica sembra in leggera ripresa anche se permane un quadro sociale drammatico. Intanto arriva il primo investimento di capitale dall'estero nel dopocrisi: si tratta di microcrediti messi a disposizione dal Fondo lussemburghese Luxmit-Ada.

L'economia argentina è forse in ripresa: per la fine dell'anno è infatti prevista una crescita del 5% del prodotto interno lordo e l'occupazione, dal giugno 2002, è gia incrementata del 121,7 %. Il clima di crescente fiducia e ottimismo può essere compreso anche dal leggero incremento dei consumi delle classi medie: si sono ricominciati a vendere beni come CD, libri, vestiti e apparecchi elettrodomestici che avevano subito un collasso durante il periodo di crisi. Questo leggero recupero non è comunque esteso all'intera popolazione: il tasso di disoccupazione continua ad essere alto e i sussidi distribuiti ai disoccupati non riescono a soddisfare le necessità principali di molte famiglie argentine. 2 milioni di persone sono costrette a sopravvivere con 60 dollari al mese.

Intanto arriva il primo investimento finanziario in Argentina dopo il collasso dell'economia del paese. E' dedicato alla microfinanza. Il fondo lussemburghese Luxmint-Ada, promosso dall'organizzazione non-profit Appui au Developpement che ha l'obiettivo di facilitare l'accesso al mercato dei capitali per le istituzioni di microcredito, ha deciso di investire 100 mila dollari presso il Fie-Gran Poder, branca argentina del boliviano Fondo Financeiro Privado para el Fomento.

Il Fie opera come organizzazione di microfinanza dal 1985 ed in Bolivia ha coinvolto oltre 23 mila destinatari di prestiti, recentemente ha creato grazie anche all'appoggio del fondo Luxmint-Ada una branca in Argentina. Microfinanza comunque sottolinea che per un sostegno al microcredito nel paese "quello che serve sembra essere, più che soldi a prestito, assistenza tecnica e formazione e magari un capitale iniziale a fondo perduto".

Fonti: Microfinanza, Alai;

Ultime notizie

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)

Chi minaccia le foreste? Noi!

16 Aprile 2019
Il cambiamento climatico, le piantagioni e le mega dighe sono tra le principali minacce contemporanee dei nostri ecosistemi forestali. (Alessandro Graziadei)

Seoul: istruzione gratuita, il presidente Moon vara un piano

16 Aprile 2019
Ciascuna famiglia risparmierebbe 1.228 euro all'anno per ogni figlio. Ogni anno saranno necessari 1,5 miliardi di euro come copertura finanziaria. Le spese saranno condivise dal governo centrale e...

La transizione per l’energia sostenibile

15 Aprile 2019
Si è sfatato peraltro il mito della correlazione tra consumo di energia e ricchezza di un’economia. Se in passato vi era una buona proporzionalità tra le due grandezze, oggi molti Paesi mostrano co...