Ande: vincono Gutiérrez e le armi cinesi

Stampa

Il generale Gutierrez al potere

Il colonnello a riposo Lucio Gutiérrez, candidato di 'Società patriottica' (Psp), è il nuovo presidente dell'Ecuador. Gutiérrez si è imposto grazie al sostegno dei popoli autoctoni e anche delle Conaie, la poderosa "Confederazione delle nazionalità indigene" che ha dichiarato che la vittoria dell'ex colonnello "fa rinascere la speranza in un Paese che ha fame e sete di giustizia". In un intervista esclusiva di Coinarir, Gutiérrez indica tra i principali obiettivi di programma "la lotta contro la corruzione, ridurre la povertà nel paese investendo nell'educazione, nella salute e per creare posti di lavoro nel settore agrario, in quello turistico e nel settore minerario". Inoltre Gutiérrez dice di voler abbassare il costo del paese abbassando i tassi d'interesse e importare tecnologia. In Venezuela la Corte suprema venezuelana ha annulato la decisione del Consiglio nazionale elettorale (Cne) di convocare per il prossimo 2 febbraio il referendum sull'eventuale allontanamento del presidente Hugo Chavez. Lo riferisce la stampa locale. Molti interessi sono contesi da USA e Cina sul territorio andino. Il 22 ottobre 2002 si è tenuta a Beijing, nella Repubblica Popolare Cinese, la prima riunione dell'Ancom, ovvero il China-Andean Community Political and Cooperation Consultation Mechanism, una sorta di comunità per l'interscambio e la mutua cooperazione tra Cina e Paesi Andini. Fanno parte dell'Ancom, oltre alla Cina, la Colombia - che regge il primo turno di presidenza - la Bolivia, l'Ecuador, il Perù e il Venezuela. Sotto la bandiera dell'Ancom, la Cina si è impegnata a fornire ai partner d'oltre oceano aiuti militari ed economici: rispetto ai primi ha già provveduto ad inviate istruttori militari su e giù per le Ande, qualche cingolato qui e qualche pezzo d'artiglieria là; riguardo ai secondi, ha già concluso vantaggiosi accordi economici con tutti questi paesi, installando cartiere, acquistando gas naturale e prodotti dell'agricoltura, oltre all'accaparramento di una bella fetta della produzione tessile locale.
Pubblicato il: 28.11.2002
" Fonte: » Comitato Internazionalista Arco Iris, Selvas, Misna;
" Dossier/appuntamenti: » Dossier America Latina, Resistenze alternative al neoliberismo obiettivo latinoamerica, I⪀ Rassegna del Cinema Latinoamericano a Brescia - 28 Novembre - 1 Dicembre ;

Ultime notizie

Ecuador: la vittoria degli indigeni non convince

17 Ottobre 2019
È finita la violenza ed è tornata la pace. Almeno fino alla stesura del prossimo decreto. (Marco Grisenti

Elezioni in Tunisia: un presidente post ideologico

16 Ottobre 2019
Sono molte le incognite scaturite dal voto per l’Assemblea legislativa e per il presidente. (Ferruccio Bellicini)

Commissione Europea, una partenza in salita

15 Ottobre 2019
Tre commissari non hanno superato l’esame del Parlamento Europeo: ragioni e conseguenze. (Matteo Angeli)

Il principe assassino di Khashoggi a rischio regno ricatta col petrolio

14 Ottobre 2019
Trump impone il silenzio, un anno dopo non c’è giustizia per Khashoggi, il giornalista saudita assassinato e fatto a pezzi nel consolato dell’Arabia Saudita a Istanbul. Guerra del golfo a perdere p...

Il Senegal ha sete

14 Ottobre 2019
La crisi idrica causata da un ritardo della stagione delle piogge e le anomalie della produzione di biomassa mettono in ginocchio il nord del Paese africano. (Lucia Michelini)