Albania: aiuto geneticamente modificato

Stampa

Una mappa dell'Albania - da Oneworld

Nel porto di Durazzo, il più grande dell'Albania, è arrivato nei giorni scorsi un cargo di mais e farina di soia geneticamente modificati. Fanno parte dell'aiuto che il Dipartimento USA dell'agricoltura dà all'Albania. Proteste delle associazioni ambientaliste.

6.000 di un totale di 16.000 tonnellate di mais e farina di soia geneticamente modificate sono approdate nei giorni scorsi nel porto di Durazzo. La notizia, all'inizio tenuta nascosta dal Governo albanese, è stata ripresa da tutti i media albanesi ed ha causato l'immediata protesta di dieci associazioni ambientaliste albanesi.

Queste ultime in particolare chiedono al governo di non lasciare scaricare il mais e la farina di soia, che dovrebbero essere utilizzati quali mangimi per bestiame d'allevamento e di vietare, per almeno cinque anni, l'importazione di prodotti geneticamente modificati. Le associazioni sostengono che l'Albania non sia ancora dotata degli strumenti tecnici adeguati a valutare l'effettiva pericolosità di tali mangimi e ad evitare eventuali contaminazioni.

Alle contestazioni della società civile risponde il consigliere del Ministro per l'agricoltura Resmi Osmani secondo il quale "L'importazione in Albania di questa tipologia di prodotti non ha ostacoli legali e le polemiche che si stanno svolgendo hanno carattere esclusivamente ipotetico". Risponde Lavdosh Feruni, presidente dell'Associazione sull'agricoltura organica. "Si tratta di un'importazione incontrollata e poco trasparente, certo è che non abbiamo la certezza che questi prodotti non siano dannosi per la salute e per l'ambiente". Se il governo albanese non farà marcia indietro le associazioni minacciano il ricorso ad un referendum contro l'importazione di OGM. [DS]

Altre fonti: Shekulli; ANSA Balcani;

Ultime notizie

Bambini: “chi non produce è inutile”

25 Giugno 2019
È necessario contrastare l’idea che chi non produce è inutile per la società. A cominciare dai bambini costretti ad essere “economicamente attivi”. (Alessandro Graziadei)

Cocktail artico… al veleno

24 Giugno 2019
Le inquietanti conseguenze dello scioglimento dei ghiacci. (Anna Molinari)

La seconda vita dei libri, nelle mani dei senza dimora

23 Giugno 2019
I volontari della Ronda della carità distribuiscono (oltre a panini e bevande) fumetti, romanzi e riviste. 

Niente sta scritto vince Il Premio Cinema degli Italian Paralympic Awards

22 Giugno 2019
Il documentario Niente sta scritto riceve il Premio Cinema agli Italian Paralympic Awards 2019, gli “Oscar” dello sport paralimpico. (Raffaella Bonora)

La donna che combatte i matrimoni precoci

21 Giugno 2019
Povertà, matrimoni precoci e abbandono scolastico sono tre componenti dello stesso circolo vizioso. È contro un tale flagello che si batte da oltre 15 anni Theresa Kachindamoto, una donna...