A Marrakesh per riparlare di ambiente

Stampa

© Oneworld - clima

Dal 29 ottobre al 9 novembre i rappresentanti di 180 nazioni si incontrano a Marrakesh, in Marocco, per stilare gli ultimi dettagli del protocollo di Kyoto, che è stato salvato in extremis nell'incontro tenutosi lo scorso luglio a Bonn. L'obiettivo è ancora quello di ridurre, entro il 2012, le emissioni di anidride carbonica - responsabile dell'effetto serra - del 5,2 per cento rispetto ai livelli del 1990. Una delle questioni chiave a Marrakech sarà l'accordo su come le nazioni giustificheranno, riferiranno e verificheranno le loro emissioni dei gas serra e gli esuberi che le foreste e il suolo assorbono. Il WWF è particolarmente interessato a far sì che la conferenza di Marrakesh respinga i tentativi dell'Australia, del Canada, della Russia e del Giappone di utilizzare le discussioni sul testo legale per riaprire un dibattito sulle parti relative alla conformità della sezione del Protocollo di Kyoto già approvato nell'ambito dell'accordo di Bonn. A questo proposito, la scorsa settimana, Olivier Deleuze, il ministro degli esteri del Belgio, che detiene la presidenza dell'Unione Europea, ha annunciato che non ci saranno ulteriori negoziazioni su quanto è già stato deciso: "Un patto è un patto", ha detto. Niente marce indietro per l'Europa, che anzi rilancia il suo ruolo di leader nella salvaguardia del clima.
Pubblicato il: 02.11.2001
" Fonte: » WWF, Rainet news scienze;
" Approfondimento: » Peacelink, Guide clima Friednd of the Earth Peacelink Eticare;

Ultime notizie

Cosa resta della cooperazione internazionale?

24 Agosto 2019
L’ex governo gialloverde lascia una pesante eredità in questo campo soprattutto dando spazio a una diffusa disinformazione. (Lia Curcio)

L'Italia migliore è l'Italia che include/ 2

23 Agosto 2019
Continua il nostro viaggio sull’evoluzione/involuzione della cultura e della politica italiana sul tema dell’inclusione e dell’apertura internazionale. (Fabio Pipinato)

L'Italia migliore è l'Italia che include / 1

22 Agosto 2019
Breve storia di un patrimonio culturale e politico sulla pace, nonviolenza e cooperazione internazionale, che rischia di disperdersi. (Fabio Pipinato)

Laghestel (Trentino), la fragilità dell’uomo e della natura in dialogo

21 Agosto 2019
Un cammino dei sensi per scoprire la natura e se stessi, attraverso l’incontro (Anna Molinari)

La simbiosi tra uomo e ape: perché è necessaria?

20 Agosto 2019
Api e miele, da sempre fedeli compagni della vita dell’uomo, sono già a rischio di estinzione, e con loro il nostro ecosistema. (Marco Grisenti)