A Kigali c'è SafeMotos: prenotate!

Fonte: safemotos.com/)

Il mototaxi è un'esperienza da brivido. Chi l'ha provato, in qualche città del mondo, lo sa. L'emozione si amplifica quando le strade su cui sfrecciano le due ruote, dribblando le auto, sono quelle di città africane molto trafficate come Lagos, Cotonou, Accra, Nairobi ed anche Kigali. Secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, gli incidenti stradali sono, nei paesi a basso reddito o in via di sviluppo, la seconda causa di morte dopo l'HIV. A Kigali, l'80% dei decessi degli incidenti stradali è dovuto ai mototaxi.

Si sono salvati per miracolo i due fondatori di Safemotos - moto sicure, il kenyano Peter Kariuki e il canadese Barrett Nash riportando tre denti rotti il primo, una ferita grave il secondo. I due amici, cinquantuno anni insieme, hanno dato vita, nel 2015, a quello che potrebbe assomigliare ad un Uber ruandese, ma loro sostengono essere qualcosa di più. La start up Safemotos è anche un progetto educativo: guidare una moto e con un passeggero a bordo non è uno scherzo. Le tristi statistiche devono subire un'inversione di tendenza. Ecco allora che uno smartphone e un'applicazione consentono di monitorare la competenza di chi guida: esperienza (di minimo tre anni), velocità, prudenza, puntualità; l'autista di una moto sicura frequenta corsi sulla sicurezza stradale, sul modo di trattare con la clientela, ecc.. Quindi non è solo un servizio per gli "utenti", una app per spostarsi da un luogo ad un altro, un ottimo strumento per avere a disposizione nel momento in cui ci serve un mezzo per spostarci. E' anche qualità e sicurezza dell'autista, premesse imprescindibili di un buon servizio. Per i drivers, gli autisti, appartenere al gruppo SafeMotos è garanzia di rispettabilità anche nei confronti della polizia che, è risaputo, non nutre grande stima per questa categoria di lavoratori. Inoltre, l'appartenenza ad un'azienda di qualità offre loro una chance in più all'interno di un mercato estremamente competitivo.

Attualmente, il progetto è finanziata da SOSV e sostenuta attraverso Carma Axlr8r, un acceleratore di start up irlandese. Il risultato è sorprendente: 15.000 utilizzatori registrati, 65.000 viaggi, 1 milione di chilometri percorsi. Quindi, se tu lettore sei nei pressi di Kigali, cosa stai aspettando. Scarica subito la app (sia per iOS che per Android) e usa un sistema georeferenziato per chiamare; una safemoto verrà a prenderti in ogni luogo della capitale. Se lo hai già fatto, molto bene; facci cortesemente sapere come è andata. 

Commenti

Ottobre 2018

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31