UE dice no ai diamanti insanguinati

Stampa

La Commissione europea ha adottato una proposta che autorizzerà l'ingresso nell'Ue esclusivamente alle pietre grezze accompagnate da una garanzia sulla provenienza "pulita" respingendo così quelle in arrivo da paesi che le utilizzano per finanziare guerre. L'obiettivo è anche quello di proteggere il mercato diamantifero screditato dai "diamanti dei conflitti" che secondo l'Ue rappresentano meno del 4% della produzione mondiale. Risale ai primi mesi del 2000 la campagna sui diamanti insanguinati lanciata da Amnesty International e da altre organizzazioni: consumatori, produttori, commercianti di gioielli e oreficeria hanno scoperto la possibilità di essere stati inconsapevolmente implicati in uno dei conflitti che hanno devastato - e ancora devastano- una larga parte del continente africano. I diamanti estratti nelle zone controllate da gruppi di ribelli armati sono, infatti, la principale fonte di finanziamento per l'acquisto delle armi e dell'equipaggiamento militare che alimentano queste guerre, causando grandi masse di sfollati, omicidi, stupri, mutilazioni, uso di bambini soldato. Secondo una recente indagine, nella Repubblica democratica del Congo le esportazioni di diamanti sono aumentate nel 2002 del 27,30%, ma è fiorito anche il commercio illegale che sta alimentando la guerra.
Pubblicato il: 16.08.2002 " Fonte: » Vita, L'Unione europea in linea, AllAfrica.com;
" Approfondimento: » Amnesty Italia;

Ultime notizie

Cosa resta della cooperazione internazionale?

24 Agosto 2019
L’ex governo gialloverde lascia una pesante eredità in questo campo soprattutto dando spazio a una diffusa disinformazione. (Lia Curcio)

L'Italia migliore è l'Italia che include/ 2

23 Agosto 2019
Continua il nostro viaggio sull’evoluzione/involuzione della cultura e della politica italiana sul tema dell’inclusione e dell’apertura internazionale. (Fabio Pipinato)

L'Italia migliore è l'Italia che include / 1

22 Agosto 2019
Breve storia di un patrimonio culturale e politico sulla pace, nonviolenza e cooperazione internazionale, che rischia di disperdersi. (Fabio Pipinato)

Laghestel (Trentino), la fragilità dell’uomo e della natura in dialogo

21 Agosto 2019
Un cammino dei sensi per scoprire la natura e se stessi, attraverso l’incontro (Anna Molinari)

La simbiosi tra uomo e ape: perché è necessaria?

20 Agosto 2019
Api e miele, da sempre fedeli compagni della vita dell’uomo, sono già a rischio di estinzione, e con loro il nostro ecosistema. (Marco Grisenti)