Sfida della guerriglia in Colombia

Stampa

3 cittadini americani finiscono nelle mani delle Farc. Agenti Cia missing in action? O semplici funzionari, come commenta il dipartimento di stato americano. Di certo un grosso guaio per la Colombia. I guerriglieri marxisti delle Farc puntano in alto, richiedono per riscatto : "la fine delle operazioni militari e il sorvolo dei loro territori". Immediato il no congiunto di Alvaro Uribe e George Bush, che considerano Farc e Al Qaeda alla stessa stregua. La risposta di Washigton è tutta nei 150 militari che invierà prossimamente nello stato sudamericano, mentre Bogotà ha spedito 2500 soldati a setacciare la giungla di Caquetà. Ma la manovra degli Stati Uniti non è così semplice: occorre il sì del senato (che oggi manca) per consentire a truppe straniere il passaggio in territorio colombiano, in caso contrario bisogna interpellare il Consiglio di Stato". E a Bogotà divampa la polemica. L'impegno militare americano in Colombia è già di discreta portata, 400 uomini più finanziamenti pari a 3 miliardi di dollari, il nuovo reparto porterebbe a un nuovo Vietnam, come sostiene il quotidano El Tiempo. Eppure il Plan Colombia non ha chiuso i conti con il narcotraffico e i combattimenti tra ribelli, gruppi paramilitari e l'esercito regorale. Solo ieri 9 persone sono rimaste uccise nella ricca regione di Arauna, altre otto sono state rapite e non si sa nemmeno da chi. Proprio nel triste anniversario del rapimento di Ingrid Betancourt, la Giovanna d'Arco colombiana, il Paese si avvicina al 40esimo anno di guerra civile.

Ultime notizie

A Roma la cucina va Oltre

20 Aprile 2019
Di papaline, cicorie e caciaroni: una cooperativa sociale romana ci racconta un modello originale di relazione con la disabilità. (Michele Focaroli

L'Algeria e la meglio gioventù

19 Aprile 2019
In Algeria è caduta la prima B (dal nome dell’ex presidente Bouteflika), la gente si aspetta il ritiro delle altre due B che hanno segnato il potere degli ultimi 20 anni. (Ferrccio Bellcini)

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una scuola per la sostenibilità ambientale creativa

18 Aprile 2019
Negli ultimi anni all'Itet Fontana si è fatto un grosso lavoro di analisi sui programmi delle diverse discipline insegnate per individuare dove poter dare spazio alla sostenibilità ambientale, coll...

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)