Senegal: contro le mutilazioni femminili

Stampa

Il governo di Dakar ha dato il via ad una serie di iniziative mirata a far scomparire dal Senegal la pratica della mutilazione genitale femminile (Fgm) . Secondo quanto riportato dalla stampa dell'ex colonia francese, il "Piano d'azione nazionale" contro l'Fgm, dichiarata fuori legge nel 1999, sarà portato avanti dal ministero della famiglia e della prima infanzia e sarà attuato attraverso le scuole e i mass-media. Per far scomparire l'escissione e gli altri tipi di Fgm, ha rilevato il ministro della famiglia Awa Gueye Kebé in una conferenza stampa tenuta a Dakar, "servono un'imponente opera di sensibilizzazione e un grande tatto" a causa degli aspetti "culturali e religiosi" legati a questa tradizione. Il Piano d'azione, ha poi precisato la signora Gueye Kebé, avrà durata triennale e costerà, secondo il preventivo, circa 3 milioni di euro. Secondo le statistiche diffuse dal governo, è stato sottoposto ad Fgm tra il 60 e il 70 per cento delle senegalesi residenti nelle zone di Kolda (sud) e Tambacounda (sudest). Nell'ottobre scorso ad Algeri si svolse un dibattito internazionale sulla violenza contro le donne, da cui emerse che sono 130 milioni le vittime dell'escissione e dell'infibulazione in almeno 30 Paesi africani.
Pubblicato il: 29.01.2002
" Fonte: » Misna, Femmis;
" Approfondimento: » Unicef, Amnesty International;

Ultime notizie

Compensare o risparmiare? - #Diventaregreen

05 Dicembre 2022
Investire per migliorarsi, e spendere meno. (Anna Molinari)

Fermata Kirghisistan

04 Dicembre 2022
Mi trovo a condividere 12 ore di viaggio con 3 ragazzi che non vogliono ritrovarsi all’interno di un carro armato. (Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo)

Un blindato Made in Italy per il Brasile

03 Dicembre 2022
Un "Made in Italy" molto particolare. (Atlante delle guerre e dei conflitti del Mondo)

Superati i 9 mesi dall’inizio dell’invasione russa. Il punto

02 Dicembre 2022
Di fatto, la guerra in Ucraina somiglia sempre più ad una “nota di fondo”, a cui il Mondo sembra abituarsi. (Raffaele Crocco)

Anche la Germania indaga sulle stazioni di polizia illegali di Pechino

01 Dicembre 2022
La ong Safeguard le ha individuate in 30 Paesi europei; quattro solo in Italia. Stabilite all’interno di ambasciate e consolati. Inchieste già avviate da Paesi Bassi, Spagna e Irlanda. (AsiaNews...