Perquisizioni: la democrazia a rischio

Stampa

© Attac IndyMedia

In Italia la sede italiana di Indymedia è stata perquisita per ragioni di raccolta di materiali su Genova. La mattina del 20 febbraio un'operazione congiunta della polizia e del ROS. di Genova (reparto speciale dei cc.) ha fatto irruzione nei locali della C.S.A. Cecco Rivolta di Firenze, nel C.S.O.A. Gabrio di Torino, al Teatro Polivalente Occupato, dove "le forze dell'ordine hanno sequestrato computer, archivi, materiali la maggior parte dei quali non ha alcuna attinenza con i fatti di Genova". "Non si tratta di un fatto isolato, ma di un'azione inscritta in una strategia aggressiva sul piano nazionale che ci pone in stato di allarme per la violazione dei diritti fondamentali di cittadinanza e che contraddice la presunta trasparenza delle indagini sui fatti di Genova" dichiara il TPO. Una perquisizione è stata fatta alla sede dell' Associazione Giuristi Democratici a Bologna. Venerdì e sabato si terranno due sit-in a Roma davanti a Palazzo Chigi. Da ricordare che l'Italia ha aderito alla convenzione internazionale contro il cybercrime tra 30 paesi che rende legali queste vere e proprie azioni punitive. Solo una settimana fa, con un atto grave e irresponsabile, il ministero delle Telecomunicazioni ha comunicato a Radio Onda Rossa la volontà di procedere alla revoca dell'autorizzazione a trasmettere sugli 87.900 e quindi chiudere.
Pubblicato il: 20.02.2002
" Fonte: » Indymedia Italy, Altremappe, Vita Non Profit, Carta;

Ultime notizie

Il Premio Goldman a un difensore mapuche del territorio

22 Maggio 2019
Il premio, ritenuto una sorta di “Nobel ambientale”, è il più importante riconoscimento per chi difende i diritti dell’ambiente. (Michela Giovannini)

Hong Kong: che fine ha fatto il “Movimento degli ombrelli”?

21 Maggio 2019
Nelle scorse settimane nove leader democratici, responsabili del "Movimento degli ombrelli", sono stati giudicati colpevoli di “cospirazione”. (Alessandro Graziadei)

Lo schiaffo dell’Onu è a tutti noi

20 Maggio 2019
“Le leggi volute dal governo italiano sul tema migranti sono contrarie ai  diritti  umani”. Le Nazioni Unite strigliano l’Italia. Forse dovrebbero strigliare gli italiani. Solo...

L’inquinamento dell’acqua si misura a mercurio (ma senza termometro)

20 Maggio 2019
Oltre 280.000 mila firme raccolte per proteggere l’acqua in Argentina. (Anna Molinari)

Maestri cestai: dietro le sbarre l’arte di lavorare gli intrecci

19 Maggio 2019
Antonella Mannarino e Caterina Mirarchi da 7 anni curano un laboratorio nel carcere di Catanzaro dove si recupera un lavoro artigianale. (Giovanna Maria Fagnan)