Per la diga in Leshoto condannata Acres

Stampa

Concorso River of worlds 2000

La società canadese Acres è stata condannata in Lesotho per corruzione in un progetto di dighe finanziato dalla Banca mondiale. Ora si aspetta il processo anche per l'Impregilo, una delle principali compagnie italiane nel settore delle infrastrutture che sarà presto a processo con le medesime accuse rivolte alla Acres. I capi d'imputazione per la Acres erano frode e corruzione. Antonio Tricarico, coordinatore della Campagna per la riforma della Banca mondiale, ha commentato con favore la notizia precisando che "è la prima volta che una multinazionale viene condannata per corruzione in un paese in via di sviluppo, il dimenticato e piccolo Lesotho. A poco servono le prediche della Banca mondiale e del G8 sul buon governo, se poi la magistratura locale riesce a condannare i giganti delle dighe e la Banca mondiale no". Tricarico invita poi "a rivedere le linee guida anti-corruzione della Banca mondiale, aprire gli archivi della Banca e bandire l'Acres e tutti gli altri che saranno giudicati colpevoli dai progetti della Banca, senza appello" Sono più di 24 mila le persone danneggiate dalla prima fase del progetto che ha visto la costruzione della diga di Katse - attualmente la più alta d'Africa - da parte dell'Impregilo. Ben pochi hanno ricevuto compensazioni adeguate e nuove abitazioni come promesso dalle autorità locali del progetto. Come conferma il recente scandalo di corruzione internazionale negli appalti del progetto, spesso i soldi per i progetti di sviluppo locale collegati al progetto non sono mai arrivati alla gente.
Pubblicato il: 18.09.2002 " Fonte: » CRBM, Solidea;
" Approfondimento: CNN dossier dighe, Guerre e Pace;

Ultime notizie

Tessere il filo del mare

18 Settembre 2019
Difendere i fondali del Mediterraneo attraverso un’arte millenaria. (Anna Molinari)

Countdown to extincion

17 Settembre 2019
Dieci anni fa le multinazionali aderenti al “Consumer Goods Forum” (CGF) si erano impegnate a fermare la deforestazione. Secondo Greenpeace non lo hanno fatto! (Alessandro Graziadei)

I dilemmi della lotta per il clima e l’ambiente

16 Settembre 2019
La crisi climatica al centro degli allarmi lanciati da Greta Thunberg marcia parallelamente a una crisi ambientale, anch’essa planetaria, come ci ricordano sempre quelli di Extinction Rebellion, la...

Terra di confine

16 Settembre 2019
Prosegue il mio viaggio nel "cratere" del Centro Italia. (Matthias Canapini)

Leah, la Greta d’Africa che sciopera da otto mesi in Uganda

15 Settembre 2019
C’è una ragazzina combattiva e determinata come Greta anche in Africa. Si chiama Namugerwa Leah, ha 15 anni e vive in Uganda. (Jacopo Storni)