Per la diga in Leshoto condannata Acres

Stampa

La società canadese Acres è stata condannata in Lesotho per corruzione in un progetto di dighe finanziato dalla Banca mondiale. Ora si aspetta il processo anche per l'Impregilo, una delle principali compagnie italiane nel settore delle infrastrutture che sarà presto a processo con le medesime accuse rivolte alla Acres. I capi d'imputazione per la Acres erano frode e corruzione. Antonio Tricarico, coordinatore della Campagna per la riforma della Banca mondiale, ha commentato con favore la notizia precisando che "è la prima volta che una multinazionale viene condannata per corruzione in un paese in via di sviluppo, il dimenticato e piccolo Lesotho. A poco servono le prediche della Banca mondiale e del G8 sul buon governo, se poi la magistratura locale riesce a condannare i giganti delle dighe e la Banca mondiale no". Tricarico invita poi "a rivedere le linee guida anti-corruzione della Banca mondiale, aprire gli archivi della Banca e bandire l'Acres e tutti gli altri che saranno giudicati colpevoli dai progetti della Banca, senza appello" Sono più di 24 mila le persone danneggiate dalla prima fase del progetto che ha visto la costruzione della diga di Katse - attualmente la più alta d'Africa - da parte dell'Impregilo. Ben pochi hanno ricevuto compensazioni adeguate e nuove abitazioni come promesso dalle autorità locali del progetto. Come conferma il recente scandalo di corruzione internazionale negli appalti del progetto, spesso i soldi per i progetti di sviluppo locale collegati al progetto non sono mai arrivati alla gente.
Pubblicato il: 18.09.2002 " Fonte: » CRBM, Solidea;
" Approfondimento: CNN dossier dighe, Guerre e Pace;

Ultime notizie

Gestire il potere: ci sono differenze tra uomini e donne?

26 Novembre 2022
Riflessioni su politica, linguaggio, e ruoli nella gestione del potere insieme alla professoressa Barbara Poggio. (Novella Benedetti)

E così in Ucraina si continuerà a morire

25 Novembre 2022
La politica del terrore in vista di un inverno duro e freddo. (Raffaele Crocco)

Il #GrazieGiorgia delle destre europee oggi e domani

24 Novembre 2022
La politica riformista del governo Meloni sull’immigrazione troverà il sostegno delle destre nazionaliste europee? (Miriam Rossi)

Turchia e Iran contro il Kurdistan

24 Novembre 2022
In un’inedita alleanza, i raid aerei di Ankara e Teheran bombardano dal cielo la parte irachena e quella siriana, mentre nell'area iraniana prosegue la repressione delle proteste pro-democrazia in...

Decolonizzare popoli e natura, a partire dal linguaggio

23 Novembre 2022
Una guida di Survival International per ripensare il dialogo sulla conservazione. (Anna Molinari)