Mozambico: dieci anni di pace

Stampa

Immagine

Con gli accordi conclusi a Roma presso la Comunità di Sant'Egidio il 4 ottobre 1992, il Mozambico riconquistava la pace, dopo sedici anni di guerra civile. A un decennio dai trattati di pace, anche la società civile italiana che ha tessuto nel tempo legami di cooperazione con il Mozambico, si appresta a festeggiare la ricorrenza. Femmis, notiziario telematico delle missionarie comboniane, riporta le parole delle donne e bambine di un Mozambico che giorno dopo giorno costruisce la sua pace. Così si possono leggere le parole di Martha "una bambina come me, nata nella guerra e poi cresciuta per dieci anni nella pace, sa differenziare molto bene questi due momenti. Anche se piccola, la guerra che ho visto è stata sufficiente per farmi sognare la mia nazione in pace per sempre" e le speranze di Joaquina "con la pace potrò continuare gli studi fino all'università. Diventare medico, agronoma o professoressa. La grande differenza sta qui: dopo aver visto la morte, la mia scuola incendiata, le pallottole scoppiate in casa mentre stavamo pranzando, è giunto il momento di prepararci per un Mozambico nuovo". Anche l'Iniziativa Trentina per il Mozambico proporrà per i prossimi giorni degli incontri pubblici di approfondimento sulla storia, la politica e l' economia del Mozambico. A Padova fino al 29 settembre si potrà visitare la mostra fotografica "Mozambico fra terra e cielo", promossa dall'Associazione Amici del Mozambico con la fotografa fiorentina Elisabetta Saletti. Le condizioni della popolazione in Mozambico sono però ancora difficili; la speranza di vita è di 47 anni mentre la mortalità infantile raggiunge il 13,3% dei nati vivi.
Pubblicato il: 28.09.2002
" Fonte: » Onu Italia , Comunità di Sant'Egidio, Femmis, Iniziativa Trentina per il Mozambico, Aifo , Nigrizia ;

Ultime notizie

Agua limpia, por favor

23 Gennaio 2019
Le radici dell’acqua – o della sua mancanza. (Anna Molinari)

La primavera araba e l'inverno di Tunisi

22 Gennaio 2019
A scendere in piazza non sono stati i giovani ma i meno giovani, i tutelati, gli organizzati, coloro che “sanno stare assieme” sotto l'ombrello del potente sindacato UGTT. (Fabio Pipinato)

Disabili e mobilità europea: una storia in costruzione

21 Gennaio 2019
Dati e volti del progetto Erasmus con i disabili come partecipanti. (Miriam Rossi)

Processi sommari e pena di morte: così ci si sbarazza delle "donne dell'Isis"

21 Gennaio 2019
Medio Oriente. Il duro prezzo pagato dalle mogli dei miliziani islamisti nei tribunali di Iraq e Siria del nord. Almeno 4.500 le donne arrivate da tutto il mondo. Solo una minima parte di...

L'angelo Zeal gira negli ospedali per liberare pazienti «prigionieri»

20 Gennaio 2019
In 30 Paesi del mondo le strutture sanitarie si trasformano in centri di detenzione quando i malati non possono pagare. In Nigeria un cittadino li salva. (Michele Farina)