Meno acqua per l'agricoltura insostenibile

Stampa

Contratto sull'acqua

Nel sud d'Italia la crisi idrica ha raggiunto livelli drammatici, allargandosi anche nel centro con l'Umbria. Secondo la Coldiretti, che ha manifestato con 15mila siciliani, manca all'appello quasi un miliardo di metri cubi di acqua, con uno stato di riempimento degli invasi che è pari al 17% della capacità di riempimento degli stessi. In un'intervista a Giuliano Cannata, uno dei maggiori esperti per la gestione delle risorse idriche, pubblicata dalla rivista La Nuova Ecologia di Legambiente, il problema maggiore non sono nè gli acquedotti-colabrodo nè la desertificazione. In Sicilia le responsabilità maggiori, secondo Cannata, derivano dall'agricoltura che, per innafiare i 180 mila ettari di agrumeti, di cui una parte va al macero, necessita di un miliardo e mezzo di metri cubi d'acqua. "La soluzione sarebbe diminuire le coltivazioni inutili, chiudere le dighe e far rinascere le spiagge", commenta Cannata. Il Codacons è intervenuto presentando il decalogo contro gli sprechi d'acqua che invita anche i Comuni a sensibilizzare i cittadini e coinvolgerli con concorsi a premi. Intanto Greenpeace lancia una campagna "Contratto con gli italiani" che invita Berlusconi a firmare un patto su 5 punti con i cittadini italiani. A Valdarno si svolge un convegno che dibatte sul settore delle acque ex-pubbliche e sull'uso dell'acqua minerale controllata dalle multinazionali quali Nestlè e Danone.
Pubblicato il: 15.07.2002 " Fonte: » Legambiente, Greenpeace, Codacons, Coldiretti, Contratto Mondiale sull'acqua;
" Approfondimento: » Guida Acqua, Cosigli per la grande sete ;

Ultime notizie

Spazio al bosco, e le specie spariscono

23 Settembre 2019
Che l’uomo intervenga o si assenti, per la sopravvivenza dell’ecosistema avrà sempre una responsabilità. (Anna Molinari)

Giornata del dono, coinvolti centinaia di studenti

22 Settembre 2019
Sono 80 gli istituti scolastici che hanno aderito al progetto #DonoDay2019, realizzato in collaborazione con il Miur. 

Abbiamo solo 11 anni per salvare la nostra specie

21 Settembre 2019
Ci avviciniamo al prossimo evento, venerdì 27 settembre, organizzato dai giovani dei "Fridays for Future”. (Lia Curcio)

La guerra nel nome della pace

20 Settembre 2019
Attorno ad Idlib continuano i combattimenti, la fuga dei cittadini, le morti, le distruzioni. Il ruolo della Turchia è sempre più ambiguo, nei suoi giochi anti-curdi tra Mosca, Washington e Damasco...

Presidenziali in Tunisia: vincono astensione e populismo anti-casta

20 Settembre 2019
Al ballottaggio per eleggere il nuovo presidente tunisino si affronteranno due candidati controversi e fuori dagli schemi tradizionali. (Ferruccio Bellicini