Le conquiste del commercio equo e solidale

Stampa

Immagine

Il commercio equo e solidale (CES) è uscito "da una nicchia ristretta di consumatori militanti" per diventare, "da piccolo giardino di cultori dell'etica" ad azione concreta di consumo alternativo. Ne è convinto Giorgio Dal Fiume, presidente del consorzio Ctm Altromercato, intervenuto alla presentazione del primo bilancio internazionale del Fair Trade, in corso ad Assisi fino al 27 ottobre. Quasi 4 milioni di italiani li comprano e il fatturato del Ctm è cresciuto del 65% negli ultimi mesi, per un bilancio complessivo di 21 milioni e 329mila euro. Tra gli obiettivi del CES, che parteciperà al Forum Sociale Europeo, c'è quello di favorire "la decolonizzazione dei paesi del Sud del mondo", coniugando "commercio politico con attenzione alle modifiche delle regole del commercio internazionale". Secondo il professor Becchetti il CES presenta 9 impatti positivi sul mercato. Save the Children, TransFair e Comune di Perugia presentano l'Osservatorio nazionale per lo studio e il monitoraggio dei cicli produttivi del cioccolato in relazione ai diritti dell'infanzia. L'Osservatorio opera all'interno della campagna "Cioccolato Positivo" secondo cui il 70 % della produzione mondiale di cacao proviene dall'Africa occidentale (il 43% dalla sola Costa d'Avorio). Il cacao è raccolto soprattutto da bambini tra i 5 e i 15 anni, vittime del traffico che porta in Costa d'Avorio minori dai Paesi vicini. Il fenomeno riguarda circa 20mila minori, costretti spesso a vivere e lavorare in condizioni disumane. Martedi 29 ottobre si terrà l'incontro tra i promotori della mozione parlamentare sul CES e i movimenti e le associazioni interessate.

Pubblicato il: 23.10.2002 " Fonte: » Altromercato, Save The Children, Oneworld Debtchannel, Trans Fair;
" Approfondimento: » Il caffè è un piacere sociale, Chico Mendes, Campagna caffè di ALTROMERCATO, Campagne Banane, La Tortuga;

Ultime notizie

L’inquinamento dell’acqua si misura a mercurio (ma senza termometro)

20 Maggio 2019
Oltre 280.000 mila firme raccolte per proteggere l’acqua in Argentina. (Anna Molinari)

Maestri cestai: dietro le sbarre l’arte di lavorare gli intrecci

19 Maggio 2019
Antonella Mannarino e Caterina Mirarchi da 7 anni curano un laboratorio nel carcere di Catanzaro dove si recupera un lavoro artigianale. (Giovanna Maria Fagnan)

Sandokan e i migranti della Malesia

18 Maggio 2019
L'immigrazione pone sfide che tanti Paesi si trovano a dover affrontare; in Europa siamo molto concentrati a guardare il nostro ombelico, ma cosa succede altrove? (Novella Benedetti)

In Messico è altolà ai narcos

17 Maggio 2019
Il neo presidente del Messico lavora per una riduzione della violenza dei narcotrafficanti. (Miriam Rossi)

Le nostre “eco-colpe” non sono compensabili!

16 Maggio 2019
Termini come “eco-friendly” o “green” incoraggiano l’idea che esistano oggetti e comportamenti “buoni” per l’ambiente. Ma non è sempre così… (Alessandro Graziadei)