La storia dell'Onu dei Popoli

Stampa

Aldo Capitini da Cos in rete

La 1° Assemblea dell'Onu dei Popoli si è svolta a Perugia dal 22 al 24 Settembre 1995, in occasione del 50° anniversario dell'Onu, con l'obiettivo di promuovere la riforma e la democratizzazione dell'Onu. Più di 600 Enti Locali e associazioni sono stati coinvolti nell'organizzazione dell'iniziativa. Richiamando le prime parole della Carta "Noi popoli delle Nazioni Unite", 140 rappresentanti di 82 popoli provenienti da tutti i continenti hanno unito la loro voce per chiedere pace, giustizia e democrazia per il mondo intero.

L'Assemblea dell'ONU dei Popoli è stata ideata e promossa dalla Tavola della Pace e dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace, organismi ai quali aderiscono centinaia di associazioni e istituzioni locali. Il comitato organizzatore è composto da: Associazione per la Pace, Francescani del Sacro Convento di Assisi, Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace, CGIL, CISL, UIL, ARCI, ACLI, Pax Christi, Emmaus Italia, AGESCI, CIPSI, Lega per i Diritti e la Liberazione dei Popoli, Centro per la pace Forlì/Cesena, Planet, Sondagenova, FIVOL-Fondazione Italiana Volontariato, ICS, Banca Etica. Dopo la prima edizione, le altre si sono svolte a distanza di due anni e in coincidenza con il tradizionale appuntamento della "Marcia per la pace Perugia-Assisi", nel 1997, nel 1999 e nel 2001.

L'incontro della società civile mondiale impegnata a promuovere "tutti i diritti umani per tutti" e a costruire un "altro" mondo, libero dalla guerra e dall'oppressione, dalla povertà e dallo sfruttamento si è sviluppata nell'Assemblea dell'Onu dei Popoli grazie ai progetti promossi con gli Enti Locali per la Pace.

La 2a Assemblea dell'Onu dei Popoli si è svolta a Perugia dal 9 al 12 ottobre 1997 con il titolo "Noi Popoli delle Nazioni Unite per un'economia di giustizia". 209 rappresentanti della società civile di 85 paesi hanno affrontato i problemi posti dalla globalizzazione dell'economia e dalla crescita della povertà e dell'ingiustizia sociale nel mondo. Non solo denunce, analisi e testimonianze, ma anche numerose realizzazioni concrete, esempi e proposte di cambiamento dell'ordine internazionale, nuovi stili di vita individuali e nuove relazioni economiche globali che contribuiscono a descrivere il ruolo crescente della società civile globale per un'economia di giustizia e per la pace.

La 3a Assemblea dell'Onu dei Popoli si è svolta a Perugia dal 23 al 26 settembre 1999 sul tema "Un altro mondo è possibile. Costruiamolo insieme. Il ruolo della società civile globale e delle comunità locali per la pace, un'economia di giustizia e la democrazia internazionale". L'Assemblea ha visto la partecipazione di 143 personalità in rappresentanza di 118 paesi di tutti i continenti e si è conclusa con l'approvazione di un ricco documento che descrive "Il ruolo della società civile globale e delle comunità locali nel nuovo millennio". I principali obiettivi sono: ripudiare definitivamente la guerra e costruire un sistema di sicurezza comune; sradicare la povertà dalla Terra e affrontare le cause della crescente ingiustizia economica; promuovere la democrazia internazionale e rafforzare l'Onu, quale centro della governabilità globale. Le conclusioni dell'Assemblea sono state presentate al "Millennium Forum" promosso nel 2000 dal Segretario Generale dell'Onu.

La 4a Assemblea dell'Onu dei Popoli si è svolta a Perugia dal 11 al 13 Settembre, con il titolo "Cibo, acqua, lavoro per tutti", con la partecipazione di 170 rappresentati da 100 paesi diversi. Al documento introduttivo è seguito anche la condanna della guerra in Afganistan in risposta all'attacco terroristico agli Stati Uniti.

Le quattro Assemblee si sono concluse con la Marcia per la pace Perugia-Assisi con la partecipazione di centinaia di migliaia di persone. Grazie al Progetto "Ospita una persona: incontra un popolo" (in base al quale decine di Enti Locali e Regioni hanno permesso l'arrivo di centinaia di personalità di tutto il mondo), in occasione delle Assemblee dell'Onu dei Popoli e della Marcia Perugia-Assisi sono state organizzate in tutta Italia centinaia di incontri e dibattiti promuovendo l'impegno per la pace e la solidarietà.

Fonte: Tavola della Pace

Ultime notizie

Un altro Mediterraneo è possibile

14 Agosto 2018
Negli scorsi anni sono stati proposti molti progetti di cooperazione tra le due sponde del “nostro mare”. Perché non rilanciarle? (Lia Curcio)

Microcredito, non solo per il sud del mondo

13 Agosto 2018
Questo particolare strumento economico in Italia vola e dimostra di essere sano, robusto e generoso verso coloro che più ne hanno bisogno. (Marco Grisenti)

Dalla Csr alle società benefit, anche il profit è una buona notizia

12 Agosto 2018
Cresce nel mondo privato l’attenzione ai profili di sostenibilità e anche l’impresa sociale sta andando oltre al modello «povera ma bella». (Piergaetano Marchetti)

Dalla Csr alle società benefit, anche il profit è una buona notizia

12 Agosto 2018
Cresce nel mondo privato l’attenzione ai profili di sostenibilità e anche l’impresa sociale sta andando oltre al modello «povera ma bella»

Tratta e sfruttamento, 10 milioni di “piccoli schiavi invisibili”

11 Agosto 2018
Secondo il report “Piccoli schiavi invisibili” nel mondo sarebbero quasi 10 milionii bambini e adolescenti costretti in stato di schiavitù. (Anna Toro)