L'olimpo dell'hockey e i panni sporchi Nike

Stampa

© Milanohockey.com - Campagna Nike Giochi Salt Lake

Milanohockey.com lancia una campagna di pressione "Salt Lake - Just do it, NOW!", che invita a boicottare e scrivere alla federazione Italiana Sport Ghiaccio, alla IIHF e al CIO (Comitato Olimpico Internazionale) per far sì che premano su Nike, col risultato di ottenere condizioni più umane per i suoi lavoratori nel mondo. La sponsorizzazione di Nike coinvolge infatti numerose squadre di hockey, dalla Vipers Milano alla più celebre Federazione Internazionale Hockey su Ghiaccio, che anche in occasione delle prossime olimpiadi invernali di Salt Lake City vestiranno divise con il logo Nike. Intanto in Messico le maestranze della Kukdong, azienda fornitrice di Nike e Reebok, appoggiate da una rete di solidarietà internazionale e dalla Campagna hanno condotto azioni di protesta ottenendo infine un sindacato indipendente ed un primo contratto collettivo.
Pubblicato il: 20.11.2001
" Fonte: » Milanohockey.com, Nadir, Campagna Clean Clothes;
" Approfondimento: » Nikewages.org, Corpwatch about Nike, Just Stop It, Campagna Zone franche, Centro Nuovo Modello di Sviluppo, Boycott Nike, Kill a Multi;

Ultime notizie

L’inquinamento dell’acqua si misura a mercurio (ma senza termometro)

20 Maggio 2019
Oltre 280.000 mila firme raccolte per proteggere l’acqua in Argentina. (Anna Molinari)

Maestri cestai: dietro le sbarre l’arte di lavorare gli intrecci

19 Maggio 2019
Antonella Mannarino e Caterina Mirarchi da 7 anni curano un laboratorio nel carcere di Catanzaro dove si recupera un lavoro artigianale. (Giovanna Maria Fagnan)

Sandokan e i migranti della Malesia

18 Maggio 2019
L'immigrazione pone sfide che tanti Paesi si trovano a dover affrontare; in Europa siamo molto concentrati a guardare il nostro ombelico, ma cosa succede altrove? (Novella Benedetti)

In Messico è altolà ai narcos

17 Maggio 2019
Il neo presidente del Messico lavora per una riduzione della violenza dei narcotrafficanti. (Miriam Rossi)

Le nostre “eco-colpe” non sono compensabili!

16 Maggio 2019
Termini come “eco-friendly” o “green” incoraggiano l’idea che esistano oggetti e comportamenti “buoni” per l’ambiente. Ma non è sempre così… (Alessandro Graziadei)