Immigrati al voto: ma restano schiavi

Stampa

© Sherwood - Diritti di cittadinanza

L'Europarlamento si é pronunciato in favore della concessione del diritto di voto (elezioni locali e europee) a extracomunitari residenti legalmente in un paese Ue da 5 anni. Nel documento l'Europarlamento afferma che gli stati membri possono estendere l'applicazione del principio della parità di trattamento con i residenti comunitari anche a settori "come la partecipazione attiva alla vita politica, compreso il diritto di voto a livello locale ed europeo". Intanto in Italia il disegno governativo n° 795 (cosiddetto Bossi-Fini) è all'esame della Commissione affari costituzionali. Finora in commissione non esiste traccia dei due "auto-emendamenti" annunciati la scorsa settimana dal governo sulla "sanatoria delle colf" e sul contrasto militare delle navi dei clandestini. Guerre & Pace riporta nel suo ultimo numero un'analisi di Nicola Coccìa sugli "schiavi d'Europa" che denuncia come "l'Europa sia ben disposta a rimodellare verso il basso l'intero sistema dei diritti civili e umani: basti pensare all'istituzione dei "campi" e alla creazione di un diritto speciale per stranieri, che possono essere sottoposti a misure privative della libertà senza aver commesso alcun fatto penalmente rilevante. Ciò - ribadisce Coccìa - non costituisce certo un'anomalia italiana: l'arresto/detenzione di una persona contro cui è in corso un procedimento di espulsione è infatti espressamente previsto sin dall'art. 5 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali del 1950."
Pubblicato il: 06.02.2002
" Fonte: » Vita, Guerre & Pace, Sherwood Comunicazione;
" Approfondimento: » Servizio migranti Caritas , Testimoni di Genova;

Ultime notizie

Countdown to extincion

17 Settembre 2019
Dieci anni fa le multinazionali aderenti al “Consumer Goods Forum” (CGF) si erano impegnate a fermare la deforestazione. Secondo Greenpeace non lo hanno fatto! (Alessandro Graziadei)

Terra di confine

16 Settembre 2019
Prosegue il mio viaggio nel "cratere" del Centro Italia. (Matthias Canapini)

Leah, la Greta d’Africa che sciopera da otto mesi in Uganda

15 Settembre 2019
C’è una ragazzina combattiva e determinata come Greta anche in Africa. Si chiama Namugerwa Leah, ha 15 anni e vive in Uganda. (Jacopo Storni)

Europa e Tunisia: un rapporto di buon vicinato?

14 Settembre 2019
Da tempo si discute di un accordo di libero scambio tra la UE e il Paese africano. Ma tra il dire e il fare c’è anche di mezzo l’olio… (Ferruccio Bellicini

Flat tax, disuguaglianze e le tasse dei futuri governi

13 Settembre 2019
Il cambiamento sociale dipende dalla distribuzione della ricchezza: le tasse vanno diminuite ai lavoratori e aumentate ai più ricchi.  Un pezzo di Salvatore Morelli, economista e membro d...