Giornata mondiale senza comperare nulla

Stampa

Adbusters - Buy nothing day

Scatta il 29 novembre prossimo la "Giornata del non acquisto". Si tratta ormai dell'undicesima edizione che impegna milioni di persone nel mondo a tenersi lontani dall'imperativo del consumismo riappropriandosi di una fetta di tempo passata a fare shopping. L'idea del "Buy nothing day" nasce dal network canadese "Adbusters" e si propone di commemorare le vittime delle politiche orientate alla massimizzazione dei consumi: dalle popolazioni del Sud del mondo deboli di fronte alla globalizzazione dei mercati, all'ambiente deturpato da rifiuti e inquinamento, alla colonizzazione dell'immaginario ad opera di pubblicitari che propongono modelli di vita irrealizzabili per la maggior parte della popolazione del mondo. Interessante l'estensione del "Buy nothing day" nell'impegno della Chiesa dei Mennoniti che per l'Avvento di quest'anno ha proposto il "Buy Nothing Christmas" in risposta al "delirio" dei regali natalizi. Il tema dell'importanza di essere padroni dei propri consumi è stato oggetto anche del seminario "Consumo critico: lo stile di vita come opposizione e proposta politica" durante il Forum Sociale Europeo nel quale Francesco Gesualdi, del Centro Nuovo Modello di Sviluppo, aveva invitato a introdurre una parola nuova nella nostra società, che è quella della sobrietà.
Pubblicato il: 21.11.2002
" Fonte: » Terre di mezzo, Altreconomia, Adista;
" Iniziative: » Milano 29-30 nov e 1 dic;

Ultime notizie

Terra di confine

16 Settembre 2019
Prosegue il mio viaggio nel "cratere" del Centro Italia. (Matthias Canapini)

Leah, la Greta d’Africa che sciopera da otto mesi in Uganda

15 Settembre 2019
C’è una ragazzina combattiva e determinata come Greta anche in Africa. Si chiama Namugerwa Leah, ha 15 anni e vive in Uganda. (Jacopo Storni)

Europa e Tunisia: un rapporto di buon vicinato?

14 Settembre 2019
Da tempo si discute di un accordo di libero scambio tra la UE e il Paese africano. Ma tra il dire e il fare c’è anche di mezzo l’olio… (Ferruccio Bellicini

Flat tax, disuguaglianze e le tasse dei futuri governi

13 Settembre 2019
Il cambiamento sociale dipende dalla distribuzione della ricchezza: le tasse vanno diminuite ai lavoratori e aumentate ai più ricchi.  Un pezzo di Salvatore Morelli, economista e membro d...

Analisi di un “disastro ambientale”

13 Settembre 2019
Quando si parla di “disastro ambientale” ci si riferisce spesso ad una calamità naturale. Tuttavia questo termine, se usato impropriamente, può generare confusione. (Lucia Michelini)