Finanza etica e società civile argentina

Stampa

Immagine

Le realtà italiane che operano nel settore della finanza etica si sono interrogate a Civitas sui possibili interventi di sostegno alla grave crisi finanziaria argentina. Tonino Perna presidente del Centro Regionale d'Intervento per la Cooperazione (CRIC) introducendo il dibattito ha notato come questo sia il primo incontro in Italia con rappresentanti della società civile argentina dopo quella che non possiamo considerare solo la "crisi argentina, ma piuttosto il fallimento di uno stato, di una nazione ridotta ad azienda". Leon Shujiman, argentino esperto di Cooperativas Mutuales, ha quindi tratteggiato un quadro storico di come si sia sviluppato il sistema bancario in Argentina, partendo dalla crescita economica degli inizi del secolo scorso fino alle politiche di apertura indiscriminata al capitale straniero che ha strangolato le casse di credito cooperativo. Il dicembre 2001 vede la caduta definitiva del modello neoliberista. (... continua)
Pubblicato il: 05.05.2002
" Fonte: » World Social Agenda;

Ultime notizie

Countdown to extincion

17 Settembre 2019
Dieci anni fa le multinazionali aderenti al “Consumer Goods Forum” (CGF) si erano impegnate a fermare la deforestazione. Secondo Greenpeace non lo hanno fatto! (Alessandro Graziadei)

Terra di confine

16 Settembre 2019
Prosegue il mio viaggio nel "cratere" del Centro Italia. (Matthias Canapini)

Leah, la Greta d’Africa che sciopera da otto mesi in Uganda

15 Settembre 2019
C’è una ragazzina combattiva e determinata come Greta anche in Africa. Si chiama Namugerwa Leah, ha 15 anni e vive in Uganda. (Jacopo Storni)

Europa e Tunisia: un rapporto di buon vicinato?

14 Settembre 2019
Da tempo si discute di un accordo di libero scambio tra la UE e il Paese africano. Ma tra il dire e il fare c’è anche di mezzo l’olio… (Ferruccio Bellicini

Flat tax, disuguaglianze e le tasse dei futuri governi

13 Settembre 2019
Il cambiamento sociale dipende dalla distribuzione della ricchezza: le tasse vanno diminuite ai lavoratori e aumentate ai più ricchi.  Un pezzo di Salvatore Morelli, economista e membro d...