Etiopia: carestia e contenzioso con la Nestlè

Stampa

© Vis - Emergenza Etiopia

La grave emergenza siccità che affligge l'Etiopia e più in generale tutto il Corno d'Africa ha costretto il premier etiope Zenawi a squarciare il velo di incomunicabilità verso l'occidente, chiedendo un sostegno immediato per far fronte alle necessità di 6 milioni di persone che rischiano di morire di fame e di sete. Il VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) e i Salesiani di Don Bosco, presenti in questo Paese in ben 9 località sin dal 1975 hanno risposto all'appello organizzando una raccolta di fondi. Se però la società civile a vario titolo si mobilita per fare fronte a quest'emergenza, la multinazionale Nestlè è arrivata a chiedere al governo etiope un risarcimento di 6 milioni di dollari per un contenzioso risalente al 1978 e che riguarda la Elidco (Ethiopian Livestock Development Company), un'impresa etiope che era controllata in misura maggioritaria dalla tedesca Schweisfurth, rilevata dalla Nestlé nel 1986. Dopo le forti pressioni dell'opinione pubblica e in particolare di Oxfam International, che calcolava che con i 6 milioni di dollari richiesti dalla multinazionale svizzera potrebbe essere assicurato l'accesso a 4 milioni di persone all'acqua, la Nestlè si dice disposta ad accettare un rimborso di molto inferiore al dovuto, ma non è ancora chiaro a quanto ammonterà la somma. A tutti questi gravi problemi per l'Etiopia si aggiunge il rovinoso crollo del prezzo del caffè, un affondo mortale per un Paese nel quale i chicchi verdi rappresentano il 54% sul totale delle esportazioni.
Pubblicato il: 28.12.2002
" Fonte: » Misna, VIS, Oxfam International, Altreconomia, Microfinanza;

Ultime notizie

L'Algeria e la meglio gioventù

19 Aprile 2019
In Algeria è caduta la prima B (dal nome dell’ex presidente Bouteflika), la gente si aspetta il ritiro delle altre due B che hanno segnato il potere degli ultimi 20 anni. (Ferrccio Bellcini)

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una scuola per la sostenibilità ambientale creativa

18 Aprile 2019
Negli ultimi anni all'Itet Fontana si è fatto un grosso lavoro di analisi sui programmi delle diverse discipline insegnate per individuare dove poter dare spazio alla sostenibilità ambientale, coll...

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)

Quel che “Vaia” ci insegna *

17 Aprile 2019
La tempesta di acqua e vento che nell'ottobre scorso ha spazzato via 41.491 ettari di bosco ci parla del cambiamento climatico e della nostra insostenibilità. Di un clima sempre più segnato da even...