Democratizzare i media

Stampa

World Social Forum

Democratizzare i media appare quanto mai necessario e strategico nel tempo dei giganti della comunicazione, per nulla trasparenti e inacessibili al grande pubblico. Se ne é discusso sabato mattina al Forum Social Mundial, cercando strategie e possibili soluzioni. Coordina Irene Leon (ALAI, Equador) e intervengono Steve Rendall (Fairness and Accurancy in Reporting, Stati Uniti), Blanca Eeckut (Media Watch, Venezuela) e Daniel Herz (Forum Nacional pela Democratiza㧀㣀o da Comunica㧀㣀o, Brasile). Punto di partenza, considerare il problema della democratizzazione dei media nell'ambito del diritto a comunicare come diritto umano. La partecipazione della cittadinanza deve essere l'obiettivo di qualsiasi riflessione in questo senso. La comunicazione é da considerarsi inoltre come bene pubblico essenziale, come l'acqua e l'aria che respiriamo. Democratizzare i media significa confrontarsi con le manipolazioni e le distorsioni che veicolano, ma soprattutto lottare contro i monopoli delle grandi imprese. ㉀ una sfida per gli stessi movimenti sociali riuniti a Porto Alegre: promuovere azioni dei cittadini per rivendicare i diritti di accesso e trasparenza. C'é una stretta relazione tra la democrazia nei media e una societá democratica. Ora il momento pare essere maturo per articolare proposte valide in grado di incidere. La societá deve essere in grado di sviluppare un pensiero critico articolato, per affrontare l'offensiva neo-liberale che si serve dei mezzi di comunicazione per veicolare il pensiero unico. (... continua )
Pubblicato il: 28.01.2003
" Fonte: » Dossier World Social Forum;

Ultime notizie

La casa dei poveri nel palazzo del Papa con vista su piazza San Pietro

19 Gennaio 2020
Sembrava destinato a diventare un hotel di lusso, ma Francesco ha voluto metterlo a disposizione dei senzatetto. (Gian Guido Vecchi)

Afghanistan 2019: annus horribilis

18 Gennaio 2020
Indiscrezioni danno per imminente una tregua ma l’anno appena finito si chiude con un bilancio nefasto per i civili. 

Liberi col vento: l’etnia peul del Senegal

17 Gennaio 2020
Il secondo gruppo etnico del Paese, con abitudini seminomadi, vive di allevamento ma sconta una estrema precarietà. (Lucia Michelini)

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il viaggiare…

16 Gennaio 2020
Tra il 2016 e il 2030 le emissioni di CO2 del turismo legate ai trasporti dovrebbero aumentare del 25%. (Alessandro Graziadei)

Il cobalto sfratta 100mila persone

16 Gennaio 2020
Si tratta degli abitanti della città di Kasulo (sudest del paese, provincia di Lualaba). Le loro case impediscono lo sfruttamento del minerale che secondo il governatore frutterebbe 10 miliardi di...