Colombia: Amnesty scrive a Uribe

Stampa

Amnesty International - Manifestazione a Bogotà contro il conflitto con le FARC


Alvaro Uribe Vélez ha inaugurato il 7 agosto il suo mandato di presidente della Colombia. "Polso fermo, cuore grande" è il motto con il quale Uribe conta di governare la Colombia, insanguinata da oltre 38 anni da un conflitto interno del quale non si riesce ad intravedere la fine. Amnesty International ha inviato una lettera al Presidente Uribe chiedendo di fare dei diritti umani di tutti i colombiani una priorità. "La nuova presidenza inizia mentre la crisi dei diritti umani in Colombia è avvolta in una spirale e milioni di persone subiscono le conseguenze quotidiane della violenza politica e delle violazioni dei diritti umani ad opera di entrambe le parti in conflitto" ricorda Amnesty. Nella sua lettera, l'organizzazione ha ribadito le proprie preoccupazioni su alcuni specifici progetti del presidente Uribe, tra questi: la creazione di una milizia civile di un milione di informatori, che rischia di trascinare ulteriormente nel conflitto la popolazione civile e di consolidare la strategia dei paramilitari sostenuti dall'esercito; la concessione dei poteri di polizia giudiziaria alle forze armate e l'autorizzazione ad effettuare perquisizioni nelle case e arresti senza l'autorizzazione di un giudice, ciò che potrebbe favorire la copertura delle violazioni dei diritti umani perpetrate dalle forze di sicurezza o dai loro alleati paramilitari. Intanto la Colombia ha ratificato Trattato di Roma, costitutivo del Tribunale penale internazionale (Tpi) entrato in vigore lo scorso primo luglio.
Pubblicato il: 07.08.2002 " Fonte: » Amnesty International, Misna, Corte Penale Internazionale;
" Approfondimento: » Carta, Dossier Colombia;

Ultime notizie

L'Algeria e la meglio gioventù

19 Aprile 2019
In Algeria è caduta la prima B (dal nome dell’ex presidente Bouteflika), la gente si aspetta il ritiro delle altre due B che hanno segnato il potere degli ultimi 20 anni. (Ferrccio Bellcini)

Ce li stiamo mangiando tutti!

18 Aprile 2019
Oggi la “megafauna” della Terra, se si escludono alcune balene che non se la passano sempre benissimo, sta letteralmente scomparendo. Come mai? (Alessandro Graziadei)

Una scuola per la sostenibilità ambientale creativa

18 Aprile 2019
Negli ultimi anni all'Itet Fontana si è fatto un grosso lavoro di analisi sui programmi delle diverse discipline insegnate per individuare dove poter dare spazio alla sostenibilità ambientale, coll...

Una chiamata alla coscienza ambientale

17 Aprile 2019
Nessuno si dimenticherà dei tragici giorni di fine ottobre 2018, quando la catastrofe si abbatté sul Trentino e su tutto il Nord-Est italiano. (Paolo Poda)

Quel che “Vaia” ci insegna *

17 Aprile 2019
La tempesta di acqua e vento che nell'ottobre scorso ha spazzato via 41.491 ettari di bosco ci parla del cambiamento climatico e della nostra insostenibilità. Di un clima sempre più segnato da even...