Chiude la finanziaria dei condoni e dei privilegi

Stampa

sbilanciamoci.org

In occasione della votazione conclusiva della legge finanziaria la campagna Sbilanciamoci ha consegnato alla presidenza del Senato le firme di 10.000 cittadini per una finanziaria diversa, che metta al centro politiche per i diritti, l'ambiente, la pace.

La Finanziaria licenziata dal Parlamento è miope e senza respiro. E' una manovra fatta di tagli, condoni e misure una tantum. E soprattutto non
produce sviluppo.

E' una legge che non piace a molti italiani, e non solo per i discutibili metodi della sua approvazione. Lo dimostra il seguito avuto da Sbilanciamoci!, campagna di oltre 30 organizzazioni della società civile che ad ottobre, per il quarto anno consecutivo, ha pubblicato la sua contro-finanziaria, vera e propria manovra economica alternativa a quella del governo dove la spesa pubblica viene usata per incrementare i diritti, favorire la pace e tutelare l'ambiente.

Le iniziative della campagna hanno suscitato grande interesse e ampia
adesione:

à Oltre 10.000 persone hanno sottoscritto la petizione "Cambiamo finanziaria - Per un'italia capace di futuro: pace, ambiente e diritti"

à 10.000 copie della nostra contro-finanziaria sono state distribuite in tutta Italia

à 5.500 persone hanno scaricato la contro-finanziaria in versione elettronica dal sito della campagna www.sbilanciamoci.org

Le firme raccolte sono state presentate oggi alla Presidenza del Senato, a testimonianza che è possibile un'altra finanziaria e come segnale della forte volontà della società civile perché venga rivisto e modificato l'uso della spesa pubblica nel nostro Paese.

Per conoscere tutte le proposte alternative di Sbilanciamoci! scaricate la Controfinanziaria per il 2004 "Cambiamo finanziaria. Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace e l'ambiente" collegandovi al sito ufficiale della campagna www.sbilanciamoci.org

Sbilanciamoci è una campagna di oltre trenta organizzazioni della società civile che avanza alternative di politica economica e proposte su come usare la spesa pubblica per la società, l'ambiente e la pace.

Aderiscono alla Campagna Sbilanciamoci!: Altreconomia, Antigone, ARCI, ARCI
Servizio Civile, Ass. Ambiente e Lavoro, Ass. Finanza Etica, Ass. Obiettori
Non Violenti, Associazione per la Pace, Beati i costruttori di pace, Campagna per la Riforma della Banca Mondiale, Carta, CIPSI, Cittadinanzattiva, CNCA, COCIS, ICS, Coop. ROBA dell'Altro Mondo, CTM-Altromercato, Donne in Nero, Emergency, GESCO, Legambiente, LILA, Lunaria, Mani Tese, Medici senza Frontiere, Microfinanza, Pax Christi, Rete Lilliput, Un Ponte per..., UISP, Unione degli Studenti, Unione degli Universitari, WWF

Ultime notizie

La finanza mondiale si tinge di verde: basterà?

22 Gennaio 2020
Segnali positivi arrivano dal Green Deal Europeo, da BlackRock e dalle iniziative di azione climatica. Ma ancora poco si fa per disincentivare la finanza fossile. (Marco Grisenti) 

I nordcoreani tra fame e tubercolosi

21 Gennaio 2020
L’emergenza alimentare che investe la Corea del Nord rende sempre più difficili le condizioni di vita ed endemiche malattie come la tubercolosi. (Alessandro Graziadei)

Il motivo per cui i media indipendenti sono così importanti

20 Gennaio 2020
#FreeAssange! Questa richiesta dovrebbe essere letta su tutti i giornali, sentita in tutte le radio e vista in tutte le televisioni, ma la maggior parte dei media mainstream non ne parla e se lo fa...

Transumanza: a piedi sui sentieri di un patrimonio dell’umanità

20 Gennaio 2020
Riconosciuta patrimonio Unesco, la transumanza è vettore di cultura e legami. (Anna Molinari)

La casa dei poveri nel palazzo del Papa con vista su piazza San Pietro

19 Gennaio 2020
Sembrava destinato a diventare un hotel di lusso, ma Francesco ha voluto metterlo a disposizione dei senzatetto. (Gian Guido Vecchi)