Caccia da esportazione

Stampa

© Osservatorio sui Balcani - Scena di caccia

Il 20%-30% dei cacciatori europei vanno, almeno occasionalmente, all'estero per cacciare, generando un giro d'affari di 40-50 milioni di euro. In totale quasi 6 milioni e mezzo di persone hanno viaggiato per caccia tra il 1990 e il 1996, di questi 925.000 sono italiani. Lo rivela l'ultimo rapporto del TRAFFIC Europe, il programma del WWF e IUCN per il controllo del commercio delle specie protette, sul mercato del turismo di caccia, che ha riguardato 18 paesi europei e 38 paesi euroasiatici di "destinazione". I cacciatori italiani e tedeschi si spostano preferibilmente in Europa, quelli spagnoli preferiscono il Nordamerica, mentre i cacciatori olandesi o belgi vanno in Africa. Il Ministero degli Interni della Serbia ha intanto reso noto che sono iniziati dei procedimenti giudiziari a carico di due agenzie turistiche, la "Erik Mir" e la "Lubeja" specializzate nell'organizzare vacanze venatorie in Serbia durante le quali, secondo l'accusa, verrebbero cacciate specie protette. La maggior parte dei "turisti-cacciatori" sarebbero di nazionalità italiana.
Pubblicato il: 02.05.2002
" Fonte: » WWF, Osservatorio sui Balcani, Traffic International;

Ultime notizie

Terra di confine

16 Settembre 2019
Prosegue il mio viaggio nel "cratere" del Centro Italia. (Matthias Canapini)

Leah, la Greta d’Africa che sciopera da otto mesi in Uganda

15 Settembre 2019
C’è una ragazzina combattiva e determinata come Greta anche in Africa. Si chiama Namugerwa Leah, ha 15 anni e vive in Uganda. (Jacopo Storni)

Europa e Tunisia: un rapporto di buon vicinato?

14 Settembre 2019
Da tempo si discute di un accordo di libero scambio tra la UE e il Paese africano. Ma tra il dire e il fare c’è anche di mezzo l’olio… (Ferruccio Bellicini

Flat tax, disuguaglianze e le tasse dei futuri governi

13 Settembre 2019
Il cambiamento sociale dipende dalla distribuzione della ricchezza: le tasse vanno diminuite ai lavoratori e aumentate ai più ricchi.  Un pezzo di Salvatore Morelli, economista e membro d...

Analisi di un “disastro ambientale”

13 Settembre 2019
Quando si parla di “disastro ambientale” ci si riferisce spesso ad una calamità naturale. Tuttavia questo termine, se usato impropriamente, può generare confusione. (Lucia Michelini)