BM rinvia la decisione sulla diga in Uganda

Stampa

© Campagna per la riforma Banca Mondiale

Era parita nel dicembre 2000 la campagna per bloccare il finanziamento della diga di Bujagali sul Nilo ugandese. La Campagna per la riforma della Banca mondiale e alcune organizzazioni non governative internazionali ed ugandesi denunciavano allora la totale inutilita' di questo progetto, al quale partecipano la Banca mondiale e delle agenzie di credito all'esportazione. Ora la Campagna per la riforma della Banca mondiale saluta con soddisfazione il rinvio della decisione del Consiglio dei Direttori Esecutivi della Banca mondiale sull'ulteriore finanziamento al progetto della diga. Il rinvio è stato deciso in seguito alla valutazione del rapporto dell'Inspection Panel, l'organismo investigativo della Banca, che aveva espresso dei seri dubbi sulla fattibilità economica e la sostenibilità ambientale del progetto. La Campagna ha richiesto alla dirigenza della Banca mondiale di rendere pubblici tutti i documenti relativi al progetto, incluso l'importantissimo accordo sull'acquisto dell'energia. L'Uganda si era impegnata a comprare un ammontare fisso di energia all'anno, a prescindere dall'effettiva produzione e poiché il progetto è fondato su calcoli idrologici assai ottimistici, le organizzazioni di base accusano che il Paese potrebbe finire con il pagare energia che non viene effettivamente prodotta.
Pubblicato il: 20.06.2002 " Fonte: » Campagna Riforma Banca Mondiale, RAInet, IRN, Missione Oggi;

Ultime notizie

Terra di confine

16 Settembre 2019
Prosegue il mio viaggio nel "cratere" del Centro Italia. (Matthias Canapini)

Leah, la Greta d’Africa che sciopera da otto mesi in Uganda

15 Settembre 2019
C’è una ragazzina combattiva e determinata come Greta anche in Africa. Si chiama Namugerwa Leah, ha 15 anni e vive in Uganda. (Jacopo Storni)

Europa e Tunisia: un rapporto di buon vicinato?

14 Settembre 2019
Da tempo si discute di un accordo di libero scambio tra la UE e il Paese africano. Ma tra il dire e il fare c’è anche di mezzo l’olio… (Ferruccio Bellicini

Flat tax, disuguaglianze e le tasse dei futuri governi

13 Settembre 2019
Il cambiamento sociale dipende dalla distribuzione della ricchezza: le tasse vanno diminuite ai lavoratori e aumentate ai più ricchi.  Un pezzo di Salvatore Morelli, economista e membro d...

Analisi di un “disastro ambientale”

13 Settembre 2019
Quando si parla di “disastro ambientale” ci si riferisce spesso ad una calamità naturale. Tuttavia questo termine, se usato impropriamente, può generare confusione. (Lucia Michelini)