Alta Velocità: gli interessi in gioco

Stampa

© Report - Alta Velocità

Si è tenuto a Roma, venerdì 14 settembre, il primo incontro sull'Alta Velocità tra l'associazione di volontariato ambientale fiorentina Idra e i dirigenti e funzionari dei servizi del Ministero dell'Ambiente. Temi della riunione sono stati: l'emergenza idrogeologica provocata dai cantieri TAV in Toscana e l'inchiesta giudiziaria su cantieri, depositi e cave. L'associazione fiorentina ha presentato e documentato i "quattro scandali progettuali" dell'opera, ovvero la sottovalutazione delle caratteristiche geologiche, idrogeologiche e sismiche del territorio nonchè la disattenzione per le esigenze di sicurezza dei lavoratori e dei futuri utenti della linea veloce. Riguardo in particolare al problema idrogeologico, secondo Idra l'unica soluzione seria è la riapertura del procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale. L'associazione ha espresso una moderata soddisfazione per gli esiti dell'incontro che hanno visto avviarsi un itinerario di confronto e di collaborazione che permetterà un interscambio di informazioni e proposte con la società civile. Proprio di Alta Velocità parlerà anche la trasmissione di Rai 3 Report, nella puntata del 20 settembre, dal titolo "la grande opera".
Pubblicato il: 19.09.2001
" Fonte: » Idra, Report;
" Approfondimento: » Dossier Tav, Alta Voracità;

Ultime notizie

Spazio al bosco, e le specie spariscono

23 Settembre 2019
Che l’uomo intervenga o si assenti, per la sopravvivenza dell’ecosistema avrà sempre una responsabilità. (Anna Molinari)

Giornata del dono, coinvolti centinaia di studenti

22 Settembre 2019
Sono 80 gli istituti scolastici che hanno aderito al progetto #DonoDay2019, realizzato in collaborazione con il Miur. 

Abbiamo solo 11 anni per salvare la nostra specie

21 Settembre 2019
Ci avviciniamo al prossimo evento, venerdì 27 settembre, organizzato dai giovani dei "Fridays for Future”. (Lia Curcio)

La guerra nel nome della pace

20 Settembre 2019
Attorno ad Idlib continuano i combattimenti, la fuga dei cittadini, le morti, le distruzioni. Il ruolo della Turchia è sempre più ambiguo, nei suoi giochi anti-curdi tra Mosca, Washington e Damasco...

Presidenziali in Tunisia: vincono astensione e populismo anti-casta

20 Settembre 2019
Al ballottaggio per eleggere il nuovo presidente tunisino si affronteranno due candidati controversi e fuori dagli schemi tradizionali. (Ferruccio Bellicini