Sanzioni per le emissioni di trasporti marittimi, approvato il decreto legislativo

Stampa

I ministri per gli affari europei, della giustizia e dell’ambiente hanno firmato il decreto legislativo che impone nuove sanzioni al trasporto marittimo in caso di sforamento da CO2 e spiegano che « Darà attuazione al Regolamento Ue in materia, ai sensi del quale gli Stati membri istituiscono un sistema di sanzioni per il mancato rispetto degli obblighi di monitoraggio e comunicazione delle emissioni».

In una nota il ministero dell’ambiente evidenzia che «La finalità del decreto legislativo, approvato in Consiglio dei ministri, è collegata alla necessità di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra in tutti i settori dell’economia, compreso il trasporto marittimo internazionale. Le sanzioni pecuniarie amministrative sono quantificate in modo diverso a seconda della gravità della condotta illecita. L’articolo 2 disciplina il regime sanzionatorio relativo agli obblighi di monitoraggio, l’articolo 3 disciplina le sanzioni in caso di violazione degli obblighi di comunicazione.

L’attività di vigilanza e accertamento è esercitata dal Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, che dipende funzionalmente dal ministero dell’Ambiente. L’irrogazione delle sanzioni spetta invece al Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto, quale autorità nazionale competente. I proventi delle sanzioni saranno riassegnati al ministero dell’Ambiente per il finanziamento delle misure di riduzione delle emissioni».

Il ministro dell’ambiente Sergio Costa conclude: «E’ necessario che tutti i settori dell’economia, compreso il settore del trasporto marittimo internazionale, concorrano alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra. Con questo provvedimento andiamo in questa direzione. Il contributo di tutti è fondamentale nella battaglia globale per il clima».

Da Greenreport.it

Ultime notizie

Il Senegal ha sete

14 Ottobre 2019
La crisi idrica causata da un ritardo della stagione delle piogge e le anomalie della produzione di biomassa mettono in ginocchio il nord del Paese africano. (Lucia Michelini)

Pescara: dalla periferia nasce una nuova mappa del bene comune

13 Ottobre 2019
Al via cinque progetti realizzati da reti di associazioni con il supporto del Csv locale.

Saturday For Future

12 Ottobre 2019
Un giorno buono per fare qualcosa contro il cambiamento climatico? Tutti, ma soprattutto il sabato. (Lia Curcio)

Cosa c’è nella plastisfera del Santuario dei Cetacei?

11 Ottobre 2019
Secondo Expèdition Med e Legambiente, la plastisfera si può definire «un nuovo ecosistema marino sviluppatosi intorno ai rifiuti plastici, composto da microorganismi potenzialmente dannosi per pesc...

Rete Disarmo: stop ad armi italiane verso la Turchia dopo inizio bombardamenti in Siria

11 Ottobre 2019
Rete Disarmo esprime una "Forte preoccupazione per le notizie che giungono dalle aree controllate dalle forze curde. La Turchia è uno dei principali clienti dell’industria bellica italiana: ne...