Banca Etica: «Per un'economia reale e solidale»

Stampa

E' pronto il progetto di bilancio del 2017 di Banca Etica: il consiglio di amministrazione lo ha approvato e sarà sottoposto all’assemblea generale dei soci che si riuniranno il 12 maggio a Lamezia Terme e Granada (Spagna) e che potranno, in alternativa, votare online.

«I numeri ancora una volta premiano l'entusiasmo con cui collaboratori, soci, socie e clienti coltivano il nostro progetto di finanza etica - spiegano dall'istituto di credito - l’anno si è chiuso con un utile netto di 2,3 milioni di euro. Un dato, frutto del percorso di crescita e sviluppo degli ultimi anni, che risente (rispetto al 2016 quando l’utile era stato di 4 milioni e 318 mila euro) di alcune poste straordinarie di costo e di una politica prudenziale di accantonamenti che tiene conto delle nuove regolamentazioni europee in materia di credito».

«Continua a crescere a ritmi sostenuti il credito erogato a favore dell’economia reale e solidale italiana. Gli impieghi accordati a fine 2017 ammontano infatti a 1 miliardo e 115 milioni di euro, segnando un +14,7% sul 2016, da confrontare con il +2,2% registrato dal settore bancario nel suo insieme (fonte: ABI Monthly Outlook). Negli ultimi 5 anni (2012-2017) gli impieghi erogati da Banca Etica sono cresciuti complessivamente di quasi il 35%».

«Anche la raccolta diretta di risparmio ha segnato nel 2017 un +12% portandosi a quota 1 miliardo e 372 milioni di euro. La raccolta indiretta tramite i fondi di investimento sostenibile e responsabile di Etica sgr ha raggiunto i 573 milioni di euro. Il capitale sociale è arrivato a 65,3 milioni di euro. L’indice di patrimonializzazione di Banca Etica (CET 1)  è del 12,15% (la media del sistema bancario è del 12,5%). Il tasso di sofferenze nette si riduce rispetto allo scorso anno e arriva allo 0,89%, contro  una media del sistema bancario italiano che - seppure in calo - è al 3,74%».

«Il bilancio consolidato con la controllata Etica sgr (di cui Banca Etica detiene il 51,47%) registra un utile per il 2017 di 3 milioni e 19 mila euro - proseguono da Banca Etica - La finanza etica e sostenibile sta crescendo in tutta Europa e Banca Etica lo fa con ritmi superiori alla media dei partner internazionali. Continuiamo a lavorare perché gli ideali della finanza etica siano sempre più ascoltati e contaminino il mondo finanziario tradizionale».

Da IlCambiamento.it

Ultime notizie

Il primo villaggio per i senzatetto

22 Luglio 2018
In Scozia c'è un caffè/ristorante che dà casa e lavoro a chi è senza tetto. (Giulia Martinelli)

La partecipazione tra retorica e consapevolezza

21 Luglio 2018
Partecipazione e comunità sono le parole chiave di un percorso educativo che ha coinvolto oltre quattromila studenti a Padova e Trento nell’anno scolastico 2017-18. (Sara Bin)

Caporalato: a Nord come al Sud, condizioni “indecenti e para-schiavistiche”

20 Luglio 2018
L’omicidio di Soumaila Sacko ha riacceso – per un po’ – i riflettori sulla questione dello sfruttamento lavorativo nella filiera agroalimentare. (Anna Toro)

Progetto “Be Open”: a scuola di professionalità nel turismo

19 Luglio 2018
In Trentino si dà voce alle scuole: educare i ragazzi alla montagna e all'accessibilità per contribuire a formare il settore turistico del futuro. (Novella Benedetti)

Vacanze 100% accessibili: il tour operator made in Aism per andare sul sicuro

19 Luglio 2018
Sapevate che Aism è anche tour operator? L’impegno nel turismo accessibile di Aism non è nuovo, basti pensare alla Casa Vacanze I Girasoli di Lucignano aperta nel 2000, che nel 2017 ha vinto il pre...